Colecisti: sintomi, cause e dieta

In termini medici, quando parliamo di calcolosi biliare intendiamo la presenza di calcoli nella cistifellea, cioè piccoli sassolini che si formano a causa di un eccesso di sali o lipidi nella bile.



Sintomi della colecisti

Di solito se i calcoli restano immobili, i sintomi sono lievi e non dolorosi, come bruciore di stomaco, gonfiore e difficoltà nella digestione, ma se invece si muovono si sente dolore, fino alla colica biliare, perché la cistifellea cerca di espellere i calcoli, contraendosi. A volte i calcoli spostandosi rimangono bloccati nella via biliare e questo amplifica il dolore perché alle contrazioni della coloecisti si somma la stasi di bile che ne distende le pareti non potendo defluire per l’ostruzione.

Cause

Le cause della colecisti possono essere genetiche, così come ci può essere una certa familiarità nella patologia, che in genere colpisce maggiormente le donne, soprattutto in gravidanza. Anche alcune abitudini alimentari errate, come saltare i pasti, predispongono alla calcolosi facendo ristagnare la bile perché la cistifellea non lavora per lunghe ore e favorendo così la precipitazione dei sali contenuti nella bile stessa.

Complicazioni

Tra le complicazioni legate ai calcoli nella cistifellea può esserci una colecistite, acuta o cronica, che avviene quando i calcoli ostruiscono il dotto cistico o infundibulo, impedendo il deflusso della bile, che a lungo andare infiamma la mucosa della cistifellea. Altra complicazione può essere l’infiammazione del pancreas, la pancreatite, che avviene se i calcoli ostruiscono l’ampolla del Vater, che è il punto di comunicazione tra la via biliare terminale e il duodeno, in cui la bile viene riversata (a monte della papilla la via biliare epatica e quella pancreatica si sono riunite in un’unica via di deflusso).

Dieta per la colecisti

Come già accennato, fondamentale fare piccoli pasti lungo tutta la giornata, piuttosto che pochi e più ricchi. Poi bere molto e prediligere preparazioni semplici e povere di condimenti, come le cotture al vapore o alla griglia. Tra gli alimenti da evitare, ci sono alcolici, alimenti grassi, salse e insaccati, carni grasse, formaggi grassi, piccanti o stagionati. No anche a latte intero, dolci e bevande zuccherate, cibi da fast-food. Sarà bene ridurre sale, olio, uova e frutta secca. Tutto questo permette alla bile di non accumularsi e di non essere troppo densa al fine di riuscire a smaltire gli eccessi alimentari.

Testo revisionato dalla dottoressa Pacini Pamela
Foto: © Leonello Calvetti - 123RF
L'articolo originale è stato scritto da Carlos-vialfa. Tradotto da CristinaPiotti. Ultimo aggiornamento 14 ottobre 2016 alle 15:35 da MarziaChiriatti.
Il documento intitolato «Colecisti: sintomi, cause e dieta» dal sito Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.