0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Poliuria – Definizione


Definizione

La poliuria è un disturbo urinario caratterizzato dall’aumento della quantità di urine emesse nel corso della giornata. Si parla generalmente di poliuria per una diuresi, ossia per la quantità di urine emesse nell’arco delle 24h, superiore a 3 litri al giorno per un adulto e a 50 millilitri per chilogrammo nel bambino. Si parla nello specifico di poliuria notturna, quando il disturbo si protrae anche nelle ore notturno, riducendo la capacita della vescica di trattenere le urine durante il sonno a causa di un sovraccarico e una sovrapproduzione di urine. La poliuria non costituisce una patologia ma è un sintomo associato a diverse patologie.

Cause

Le cause soggiacenti episodi di poliuria sono molteplici: poliuria per diabete insipido o diabete mellito, prodotto dall’alto consumo di liquidi (a sua volta causato da un aumento degli zuccheri nel sangue), insufficienza renale, assunzione di farmaci diuretici, disturbi ormonali. La poliuria può comportare il rischio di disidratazione, anche se vie è un maggior aumento della sensazione di sede e del consumo di acqua, questo disturbo associato è detto polidipsia.
Il documento intitolato « Poliuria – Definizione » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.