0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Diuretici - Definizione


Definizione

I diuretici sono delle sostanze che aumentano la produzione di urina. Questo termine designa molto spesso una classe di farmaci che fa parte di quelli più prescritti ma esistono anche dei diuretici naturali come il te verte, il dente di leone, l’ortica o l’aceto di sidro di mele che possono essere utilizzati in caso di ritenzione idrica e per i sintomi come gambe pesanti o sensazione di gonfiore.

Indicazioni

In medicina i diuretici sono soprattutto utilizzati per aumentare l’eliminazione di sodio e di acqua dal rene, esercitando questa funzione tramite un’inibizione del riassorbimento renale del sodio. Possono essere prescritti essenzialmente in caso di ipertensione arteriosa, d’insufficienza cardiaca o patologie renali. Ma esistono altre indicazioni come il trattamento dell’ipercaliemia o dell’ ipercalcemia cioè l’eccesso di potassio e di calcio nel sangue, ma anche come trattamento per gli edemi o per insufficienza renale.

Classificazione

Si distinguono diverse classi di diuretici secondo il loro meccanismo d’azione al livello del rene (diuretici prossimali, diuretici dell’ansa, diuretici tiazidici e diuretici del tubo collettore corticale). La scelta dei diuretici dipende dalle patologie in causa.

Avvertenze

I diuretici possono avere degli effetti indesiderati che possono essere gravi. Possono difatti generare un’ipocaliemia o un’ipercaliemia, disidratazione, un eccesso d’acido urico nel sangue oppure un aumento del livello dei trigliceridi o di colesterolo. Anche se la tolleranza è in regola generale eccellente, tenendo conto degli effetti collaterali, è necessario un controllo medico a lungo termine in caso di utilizzo di questi trattamenti.
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo