Gastrectomia - Definizione

Definizione

La gastrectomia è un intervento chirurgico con il quale si asporta una parte, o la totalità, dello stomaco. Quest’operazione è indicata nei pazienti affetti da cancro allo stomaco, ulcere complicate, emorragia gastrontestinale, perforazione della parete dello stomaco o di stenosi duodenale (restringimento del duodeno). 
L’intervento può portare alcune complicazioni come fistole o trombosi venose. 
Al giorno d’oggi la gastrectomia è meno praticata rispetto al passato poiché sono possibili degli altri trattamenti (terapia antibiotica, trattamento delle ulcere o endoscopia). Trattandosi di un’operazione importante, sono previsti una serie di accorgimenti post-operatori. Chi si opera di gastrectomia dovrà assumere a vita un supplemento di vitamina B12. 
La gastrectomia longitudianale (o sleeve gastrectomy) è una delle pratiche utilizzate in chirurgia sui pazienti obesi.

Il documento intitolato « Gastrectomia - Definizione » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.