0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Inibitore della pompa protonica – Definizione

Definizione

Gli inibitori della pompa a protoni (IPP) sono delle molecole che favoriscono una riduzione della produzione e della secrezione dell’acido gastrico. Questo acido gioca n ruolo importante nella preparazione degli alimenti prima della loro digestione, quando sono ancora al livello dello stomaco. In casi anomalie, condizioni particolari, l’acido gastrico tende ad aumentare o viene mal supportato dalla mucosa digestiva. Gli inibitori della pompa protonica esistono anche sotto forma di farmaci da banco a base di pantoprazolo, spesso venduti senza ricetta medica. L’inibitore della pompa protonica può essere chiamato in causa per diverse patologie, solitamente impiegato per ulcere gastriche o duodenali, mal di stomaco, sindome di Zollinger-Ellison,reflusso gastroesofageo e esofagite da esso derivante. A titolo preventivo possono, talvolta, essere prescritti come un trattamento antinfiammatorio per evitare effetti secondari.

Il documento intitolato « Inibitore della pompa protonica – Definizione » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.