Mirella Parachini, la donna al fianco di Marco Pannella

Fai una domanda
Compagna di Marco Pannella dal 1974, la ginecologa e battagliera Mirella Parachini ha lottato al suo fianco per l'approvazione della legge sul divorzio e sull'aborto. 

Nonostante l'outing di Marco Pannella e la coppia aperta, Mirella Parachini è stata il grande amore del Leone della politica italiana.


La vita privata di Marco Pannella ha il volto affascinante di Mirella Parachini, la donna con cui ha convissuto dal 1974 e da cui si è separato negli ultimi anni. "Una separazione che è solo logistica, forse perché stiamo troppo bene insieme", come dichiarò il Leone della politica italiana in un’intervista a Chi nel 2010, per i suoi primi 80 anni. 

Padre belga e madre italiana, nata a Bruxelles e trasferita in Italia per dedicarsi a battaglie sociali e politiche, di professione ginecologa all’Ospedale San Filippo Neri di Roma dal 1992 ma anche dirigente dell’Associazione Luca Coscioni di cui ha contribuito alla fondazione, Mirella ha lottato al fianco di Marco con tutta se stessa. 

Dopo la laurea si occupa di contraccezione e aborto; nel 1973 s’iscrive al Partito Radicale e nel 1974 partecipa alla battaglia referendaria per difendere la legge sul divorzio, poi a quella per sull’aborto. Quando la 194 diventa legge si dà da fare per la sua applicazione in vari ospedali collaborando con l’AIED (Associazione Demografica Educazione Italiana) e nei cui consultori, dove ha lavorato per 20 anni, dal 1980 al 2000. Nel frattempo entra nella struttura dell’Ospedale San Filippo Neri di Roma e dà il suo contributo nel reparto di Ostetricia e Ginecologia.

Ma al di là della donna impegnata, Mirella è la donna che ha detto "no" a decine di pretendenti per stare al fianco di quel Marco Pannella che fin dal 1975, quando fece il primo outing in un’intervista a Playboy, non ha mai fatto mistero delle sue esperienze (anche) omosessuali. "Ho avuto tre o quattro uomini che ho amato molto. Ma non c’è mai stata alcuna gelosia con lei" ha dichiarato Pannella a Signorini. E ancora: "Potevamo avere, e avevamo, anche altre storie, ne parlavamo prima e durante, senza che nulla ci abbia potuto mai dividere". 

Dichiarazione a cui Mirella rispose dalle colonne del Corriere della Sera: "Io non tengo e non ho mai tenuto la contabilità degli uomini che ha avuto Marco… Non so se siano stati due, tre, oppure, boh, dieci. Ma so con certezza che ce n’è stato uno, questo sì". Un uomo che lei ha conosciuto, "un uomo molto importante per me, e poi è stato direi fondamentale anche dopo, quando è iniziata la mia storia con Marco. Posso dirle che tra me e Marco non c’è mai stata gelosia".

Il che non significa che non ci sia stata sofferenza: "È vero. Ci siamo sempre raccontati tutto. E questo, beh, con il senno del poi è chiaro che è stata una scelta non comune, con i suoi pro e i suoi contro". I pro: "Non ho mai avuto la sensazione di aver tradito Marco". I contro: "Bah, alla fine, quando sapevo, quando mi raccontava, è chiaro che soffrivo, che ho sofferto lo stesso".

Sia come sia, resta il fatto che Mirella è stata il grande amore di Marco: "Certo…su questo può scrivere che non ci sono dubbi" dichiarò sempre al Corriere della Sera. E anche se i due non hanno mai avuto figli, nonostante ci abbiano a lungo riflettuto, l’eredità del loro amore intriso d’impegno per rendere il mondo più giusto attraverserà il tempo e continuerà a vivere dopo di loro. Nonostante tutto.