0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Camminare fa dimagrire: ecco come

Camminare fa dimagrire, a patto di fare attività in modo continuativo e dosato. In modo da far lavorare bene i nostri muscoli.

Camminare fa dimagrire, si o no? Perché un effetto ci sia, bisogna impegnarsi.


Camminare fa dimagrire, oppure no? L'effetto non può essere quello della corsa? Anche la camminata, a passo veloce e spedito, deve essere considerata una sana abitudine sportiva. Che darà ottimi risultati. Magari sarà più blanda del running, ma non certo meno importante per il benessere del nostro fisico.

Perché camminare

Una camminata veloce è una buona abitudine, per chi resta fermo lunghe ore durante la giornata. Ormai lo sappiamo, l'ideale sarebbero almeno venti-30 minuti al giorno. Perfetti per coprire il tragitto che di solito percorriamo in macchina. O magari esattamente la distanza che ci assicuriamo scendendo dall'autobus una fermata prima del previsto. Ma anche la camminata veloce deve essere fatta con giudizio, per il proprio benessere. Senza improvvisare o strafare.

Come camminare

La camminata consente di snellire quelle zone critiche che tanto necessitano del nostro lavoro, come i fianchi e la pancia. Non solo il corpo si tonifica, ma il metabolismo si accelerera, il senso dell'equilibrio migliora e, come per tutte le attività fisiche svolte all'aperto, il beneficio è indubbiamente anche per la nostra mente. Importante non scordarsi di respirare, soprattutto con il naso, e di bere. Anche il tapis roulant, in palestra o a casa, è ovviamente ideale. E in caso ci sia qualche problema fisico o il sospetto, consultare ovviamente prima il medico.

Lo studio

Secondo i medici della London School of Economics le donne (e gli uomini sopra i 50 anni) che camminano regolarmente per più di 30 minuti al giorno pesano di meno dei coetanei che svolgono attività più impegnative come la corsa nel parco o andare in bicicletta. A migliorare sono la forma fisica, l'indice di massa corporea e persino la larghezza dei fianchi. Risultati semplici e a basso costo, insomma, a patto di mantenere una buona regolarità.

Come si fa?

Qualche anno fa la prima a scrivere del tema è stata l'esperta di fitness Lucy Knight, autrice di Walking for Weight Loss (La camminata per perdere peso). Secondo la donna, nella camminata si usano circa gli stessi muscoli della corsa, e certo si tratta di una attività più dolce, ma se portata avanti come una vera e propria attività di fitness (e non certo passeggiando per i negozi del centro) i risultati sono garantiti. Le braccia devono seguire il movimento delle gambe, i gomiti a 90 gradi, accompagnandole, lo sguardo deve restare fisso a 5-6 metri da noi, le spalle rilassate ma che accompagnino anch'esse il movimento della gamba opposta. Le braccia insomma devono stare tutt'altro che rigide e il peso deve essere ben distribuito, in ogni falcata.


Copyright foto: Fotolia
Il documento intitolato « Camminare fa dimagrire: ecco come » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.