0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Giornata mondiale del Sorriso: 10 film per ridere

Il 2 ottobre è la Giornata mondiale del Sorriso: un invito a ridere. Che fa bene alla salute e migliora l'umore. Ecco dieci film divertenti, fragorosi e contagiosi.

La Giornata mondiale del Sorriso è perfetta per riscoprire il potere di un film che fa ridere.


Ridere non ci seppellirà, ma anzi ci salverà: merito della Giornata mondiale del Sorriso 2015. Lo dice la scienza, che ci ricorda come ridere aiuti ad essere più felici, ad avere un cuore più sano e anche a respirare meglio. Ancora meglio, allena la mimica facciale, riducendo il rischio di rughe.

Ma quando il cielo è grigio e la giornata di lavoro non invoglia proprio a tirare su gli angoli della bocca, la cosa migliore è tenere sempre pronto, per la sera e per il weekend, un rimedio infallibile: una commedia, un film comico o una pellicola dalle indubbie doti umoristiche. Ecco una nostra personalissima selezione, a prova di ilarità.

Moonrise Kingdom - Una fuga d'amore 

(Usa, 2012, 94 minuti). Il regista Wes Anderson è colorato, fantasioso, spassoso in molte delle sue commedie. Ma lo sconclusionato fuggifuggi romantico dello scout orfano Sam e della stramba Suzy, con un codazzo di parenti assurdi, giovani marmotte e servizi sociali, le batte tutte. Nel cast ci sono anche Bruce Willis, Bill Murray e una cattivissima Tilda Swinton.
Volume delle risate:
Sarcastiche. Battute ironiche e dall'humor nero, in stile Addams.

Shrek 

(Usa, 2001, 90 minuti). Va bene, un cartone animato. Ma se il New York Times lo ha inserito nella lista dei film migliori del mondo, chi siamo noi per obiettare? L'orco verde è uno dei personaggi più spassosi di sempre, anche se Il Gatto con gli stivali e Ciuchino fanno spanciare. La storia è semplice e nasce dalla rivolta dei personaggi delle fiabe, imprigionati da un perfido sovrano. Con una immancabile principessa in gattabuia, con drago di guardia, da liberare.
Volume delle risate: Infantili. Nel senso che vi ritroverete a ridere come non facevate da anni. A meno che non apparteniate ad un credo opposto e siate di quelle che a Shrek preferiscono L'era glaciale.

Bridget Jones 

(Usa, 2001, 93 minuti). Commedia romantica, leggera, disimpegnata. Storia rocambolesca di una trentenne sfortunata e pasticciona, sovrappeso, innamorata del capo e in lotta con i genitori invadenti. Una versione moderna, dice qualcuno, di Orgoglio e pregiudizio ma a parte qualche nome (l'affascinante snob Darcy) è meglio non fare paragoni irriverenti con il libro di Jane Austen e godersi le figuracce con lieto di fine della povera Bridget. Il trio Renee Zellweger, Colin Firth e Hugh Grant è perfetto.
Volume delle risate: Catartiche. Nella vita vera, tutte temiamo la parola di troppo di mammà a cena o le passeggiare per strada con la gonna fuoriposto. Imbarazzo riflesso, il migliore.

Benvenuti al Sud 

(Italia, 2010, 106 minuti). Remake di una pellicola francese, è la storia di un Claudio Bisio dipendente brianzolo delle Poste che viene trasferito in un paesino del Cilento. Tra stereotipi e reali contrattempi, quella che credeva una meta da Legione Straniera si trasforma in un inaspettato Paradiso. Ma dovendo mantenere la parte, ai compaesani nordici (e alla moglie, Angela Finocchiaro) racconta di inenarrabili difficoltà...
Volume delle risate: Sguaiate. Perfetto per una serata tra amiche, mette d'accordo la patriottica, l'intellettuale e la patita di commedie romantiche.

Chiedimi se sono felice 

(Italia, 2000, 97 minuti). Aldo, Giovanni & Giacomo in un cult che ricorda alcuni dei loro celebri corti e personaggi. Barzellette e risate semplici ma mai banali, con battute passate alla storia e che tutti, nella vita, sogniamo di usare prima o poi: "Ma cosa c'hai nel cervello? Le scimmie urlatrici?", "Parlare con te o con Biscardi è la stessa cosa" e "Maria, che dolore! Miliardi di piastrine perse per sempre!".
Volume delle risate: Esplosione. La battuta è strappata con intelligenza, la storia è carina e la serata passa in un attimo.

Le amiche della sposa 

(Usa, 2011, 125 minuti). Basta cambiare il nome americano di "damigelle" in testimoni ed è difficile non riconoscersi. Uno spassoso racconto al femminile, nel quale con sofferenza si riconoscono (va bene, un po' caricaturali) alcune delle più care amiche. O il proprio compagno. O, ahimè, noi stesse.
Volume delle risate: Isterico. Chi l'ha detto che non esistono commedie demenziali al femminile? Da rivedere nei momenti di tristezza, ma mai prima del proprio sì.

Zoolander 

(Usa, 2002, 89 minuti). Ben Stiller è Zoolander, un modello squinternato e sciocco, che viene assoldato a sua insaputa per uccidere il Primo ministro malese. Lui ha solo un obiettivo, battere il top-model che gli sta rubando popolarità e fama, che ha il (bel) viso di Owen Wilson.
Volume delle risate: Di coppia. La commedia che voi capirete davvero, riconoscendo i cameo di Tom Ford, Donatella Versace, Lagerfeld e la Schiffer. Non spiegatelo al vostro fidanzato: si divertirà comunque.

A qualcuno piace caldo 

(Usa, 1959, 120 minuti). Due musicisti assistono per caso alla strage di San Valentino ad opera della mafia di Chicago, che inizia a cercarli per eliminarli in quanto possibili testimoni. Si nascondono in una orchestra femminile itinerante, travestiti da donne. Qui incontrano Marilyn Monroe, aka Zucchero. La battuta finale, Nessuno è perfetto vi lascerà il sorriso sulle labbra per diversi giorni.
Volume delle risate: Allegria. Un film che va assolutamente visto, almeno una volta nella vita. Soprattutto se si è bionde.

I Minions 

(Usa, 2015, 90 minuti). Nessun personaggio secondario della storia del cinema di animazione ci ha strappato più risate. Luciana Littizzetto dà la voce alla cattivissima lei, Scarlett Sterminator, e la serata è perfetta per divertirsi con accanto i più piccoli.
Volume delle risate: Di famiglia. Ci si sbellica senza preoccuparsi della cena da preparare e del lunedì che sta per incominciare, implacabile. I piccoli esserini gialli sono contagiosi, provare per credere.

La cena dei cretini 

(Francia, 1998, 80 minuti). Da un'opera teatrale di successo, a Parigi, nasce questo film che non tutti hanno visto, delizioso. Ogni mercoledì un gruppo di ricconi annoiati organizza una cena in cui devono portare un tontolone di cui prendersi gioco, senza che se ne accorga, ma un giorno tutto va storto e il piano (sadicamente) gli si ritorce contro.
Volume delle risate: Sogghigno. Per chi odia le commedie frivole o blockbuster, per del buonumore un po' intellettualoide ma non troppo.

Copyright foto: Kika Press

Il documento intitolato « Giornata mondiale del Sorriso: 10 film per ridere » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.