0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

The fashion show!

Chanel sfila al supermercato, Diesel alla stazione. D&G ricostruisce un bosco incantato, Vuitton una scenografia teatrale: quando una sfilata diventa uno show.  

La sfilata parigina di Chanel per la presentazione della collezione primavera-estate 2015.


Il più eclatante è stato Marc Jacobs quando ha lasciato Louis Vuitton: l’ultima collezione primavera-estate 2014, che ha sfilato alla Paris Fashion Week, era degna di un'opera al Metropolitan di New York. Il più rumoroso è stato Karl Lagerfeld che, sotto le cupole del Gran Palais di Parigi, ha fatto ricostruire una strada parigina con palazzi alti 25 metri per mostrare la collezione P/E 2015 di Chanel e manifestare insieme alle sue damigelle perché, come diceva un cartello: "La giornata delle donne è tutti i giorni". I più magici sono stati Dolce & Gabbana che hanno ricostruito un bosco incantato per una collezione ispirata al mondo delle favole. 

La memoria vola a quella collezione primavera-estate 1999 di Alexander McQueen che fece tanto rumore, quando la modella di bianco vestita, al centro della sala, si fece dipingere l'abito da due bracci robotici. Passano gli anni e lo stilista non tradisce e per la stagione autunno-inverno 2014/15 porta la campagna in pieno centro di Parigi, con tanto di colline, prati e rocce. 

La scenografia da show contagia sempre più gli stilisti che, per presentare i loro outfit, si cimentano in vere e proprie scenografie. Vedi Hermès che ha creato una giunglaPhilipp Plein che ha allestito il Far West (con tanto di auto che prendono fuoco), Rick Owens che  ha assoldato quattro squadre di ballerine afro-americane che invece di sfilare si sono scatenate in una perfomance live. Degno di nota è anche Lanvin che, per festeggiare i suoi 125 anni, ha fatto sfilare le top model del passato insieme a quelle del presente. Insomma, lo show della moda must go on (and back too!).

Copyright foo: Imaxtree.com

Al supermercato

Chanel Shopping Center: la location allestita per presentare la collezione autunno-inverno 2014/15.


Benvenuti al Chanel Shopping Center, il supermarché di lusso allestito da Karl Lagerfeld per la collezione autunno-inverno 2014/15. Tra le corsie, sono state avvistate Stella Tennant mentre passeggiava con un cestino di metallo in mano e Rihanna che spingeva Cara Delevingne nel carrello. Anche quello di lusso, s'intenda.

Copyright foto: Imaxtree.com

Alla stazione

Diesel Black Gold ha presentato la stagione autunno-inverno 2014/15 alla stazione Leopolda.


La linea Diesel Black Gold ha sfilato a gennaio alla Stazione Leopolda di Firenze come guest di Pitti Uomo e Andreas Melbostad, il direttore creativo della linea, ha ricreato atmosfere da “Gattaca”. 

Copyright foto: Imaxtree.com

Nella sede del Partito 

Jean Paul Gaultier ha sfruttato il palazzo progettato da Oscar Niemeyer per la stagione autunno-inverno 2014/15.


Anche Jean Paul Gaultier ha movimentato la Paris Fashion Week: per presentare la collezione autunno-inverno 2014/15 ha scelto come location il palazzo progettato da Oscar Niemeyer per la sede del Partito Comunista Francese, in Place du Colonel Fabien, una cornice spettacolare per un vero e proprio fashion show.

Copyright foto: Imaxtree.com

Nella giungla

La giungla di Hèrmes per la collezione primavera-estate 2014.


Per presentare la linea-primavera estate 2014 di Hermès, Christophe Lemaire ha ricreato una vera e propria giungla. Ma non solo: alcuni dei suoi dipinti erano replicati nelle stampe degli abiti. D'altra parte il viaggio è sempre stato un tema caro alla Maison. Per la collezione autunno-inverno 2014/15, invece, è stato scelto Palais Brongniart, in origine un magazzino, allestito con tende pesanti che oscuravano l’atmosfera creando un’aura di mistero.

Copyright foto: Imaxtree.com

Step Team

Le ballerine afro-americane assoldate da Rick Owens per la stagione primavera-estate 2014.


Lo show dell'eclettico Rick Owens sulla passerella spring-summer 2014 ha fatto un gran scalpore: per presentare la collezione che esalta una bellezza provocatoria e autentica, che riflette sulle diversità estetiche e sulle minoranze razziali, il designer ha assoldato quattro squadre di ballerine di step afro-americane. Lo show sul palco si è trasformato in una perfomance live decisamente sudata

Copyright foto: Imaxtree.com

Far West

Il far west di Philipp Plein ricreato per presentare la stagione autunno-inverno 2014/15.


Philipp Plein ha lasciato il pubblico della Fashion Week milanese a bocca aperta. Anzi, spalancata: la location era la ricostruzione perfetta di una route del profondo west americano. Con tanto di automobile dai vetri oscurati al centro della passerella che prima ha fatto uscire Rita Ora (che si è scatenata in passerella con una delle sue ultime hit), poi ha preso fuoco. A sfilare due cowgirl d'eccezione: Naomi Campbell e Irina Shayk.  

Copyright foto: Imaxtree.com

Come all'Opera

L'ultima sfilata Louis Vuitton firmata Marc Jacobs per la collezione primavera-estate 2014.


L'ultima sfilata Louis Vuitton firmata da Marc Jacobs resterà negli annali: tra la grande fontana centrale, la giostra (le Carrousel), la hall dell’hotel, le scale mobili, l'ascensore, le passerelle in movimento, l’orologio della stazione e le piume di struzzo lo spettacolo sembrava una regia degna dell'Opera

Copyright foto: Imaxtree.com

Tra i supereroi

Y-3 Autunno/Inverno 2014-2015.


Era una scenografia dagli accenti giocosi e surreali quella allestita da Y-3 al Couvent des Cordeliers in occasione della Paris Men’s Fashion Week: bianca e nera con backdrop al neon e in sottofondo le famose canzoni dei supereroi ha fatto divertire tutti i presenti.

Copyright foto: Imaxtree.com

Vintage

Violetta Sanchez ha aperto la sfilata di Lanvin per la stagione primavera-etate 2014/15.


Per festeggiare il suo 125esimo compleanno, Lanvin ha creato una collezione 
primavera-estate 2015 senza tempo. A sfilare in passerella top model di ieri e di oggi da Violetta Sanchez ad Amber Valletta, passando per Natasa Vojnovic ed Edie Campbell.

Copyright foto: Imaxtree.com

Nel bosco incantato

Il bosco ricreato da Dolce & Gabbana per la stagione autunno-inverno 2014-15.


A Sir Giorgio Armani il bosco incantato di Dolce & Gabbana proprio non è piaciuto: non ha fatto nomi ma il bersaglio era chiaro. Tuttavia, dal momento che la collezione era ispirata alle favole (con tanto di Cappuccetto Rosso che si fa bianco), la scenografia della location a mo' di bosco incantato non era niente male.

Copyright foto: Imaxtree.com

Paesaggio bucolico

Il paesaggio bucolico di Alexander McQueen per la stagione autunno-inverno 2014/15.


La sfilata firmata McQueen durante la Fashion Week parigina ha portato la campagna in città: la scenografia allestita per presentare la collezione autunno-inverno 2014/15 era decisamente bucolica con tanto di colline ricoperte di prati, roccette e muschi qua e là.

Copyright foto: Imaxtree.com

Anarchia festosa

Stella McCartney ha portato in scena l'anarchia di Cara Delevingne e colleghe.


Alla fine anche Stella McCartney ha portato in scena l'anarchia. Quella che era una caratteristica di Sonia Rykiel, grazie alla provocatoria, divertita e divertente Cara Delevingne (e colleghe) è diventata una fiesta da fine passerella che ha conquistato un po' tutti i presenti.

Copyright foto: Imaxtree.com
Il documento intitolato « The fashion show! » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.