5 consigli per trovare la tata perfetta

Fai una domanda

Come scegliere la baby-sitter giusta?

Molte famiglie hanno bisogno di una baby-sitter. Alcune solo per una sera di tanto in tanto, altre qualche pomeriggio a settimana, altre ancora tutto l’anno. In ogni caso, non è facile affidare i propri figli a un’altra persona. Trovare una tata affidabile è dunque indispensabile. Ecco cinque consigli per scegliere quella giusta per voi.

Per trovare la tata ideale, fate una lista dei vostri criteri.


1- Chi state cercando?

Trovare la tata perfetta, ovvero paziente, responsabile, ordinata, meticolosa, creativa – insomma, un po’ come Mary Poppins – è impossibile, o comunque difficile. Allora, fate una lista dei criteri sui quali non potete transigere: deve saper cucinare bene? Parlare una lingua straniera? Avere la patente? Essere specializzata in puericultura? Tutto dipende dall’età del bambino e da quali mansioni dovrà svolgere. La puntualità e l’affidabilità, comunque, devono restare due punti di riferimento. 

2- Fate una scrematura

Spesso, il tempo per fare una selezione è poco. Prima di proporre un colloquio, contattate l’aspirante tata per telefono. Assicuratevi che sia disponibile quando ne avete bisogno e che abbia le competenze che cercate. Una volta fatta questa verifica, potrete proporle di venire a casa vostra per conoscere voi e i bambini.

3- Una questione di feeling

Sulla carta, avete trovato la baby-sitter perfetta. Ma, quando la incontrate, non c’è feeling. Fate attenzione, la mancanza di simpatia potrebbe causare degli attriti. La vostra tata deve ispirarvi un senso di fiducia, e dovete instaurare un dialogo che vada a beneficio del bambino. Se c’è sintonia tra di voi, sarà più facile stabilire le regole e i divieti.

4- Verificate le referenze

Quando incontrate un’aspirante tata, fatevi raccontare cos’ha fatto in passato. Per chi ha lavorato? Per quanto tempo? Quanti anni avevano i bambini? Se possibile, fatevi dare il numero di telefono delle famiglie con cui ha collaborato e fate qualche chiamata, per verificare le referenze. Insomma, proprio come si fa negli uffici quando si deve assumere qualcuno!

5- Mettete in chiaro le mansioni


Lo spettro della baby-sitter incollata al cellulare, mentre i bambini guardano la tv divorando pacchetti di patatine, perseguita molte mamme. Ecco perché, prima di assumere una tata, dovete mettere ben in chiaro le mansioni che le saranno affidate: accompagnare i bambini al parco o a giocare in giardino, preparare la merenda (basta una merendina o preferite qualcosa di più sano?), leggere dei libri, inventare dei nuovi giochi, aiutare i vostri figli con i compiti... per quanto riguarda la televisione e Internet, stabilite dei limiti di tempo precisi. E una volta scelta la baby-sitter, chiedete a vostro figlio cos’ha fatto durante il giorno. Anche tra lui e la tata deve esserci una buona intesa!

Copyright foto: Istock