Atenololo: posologia del principio attivo

Fai una domanda
L’atenololo è una molecola appartenente alla classe betabloccanti, farmaci impiegati nel trattamento dell’ipertensione.


Indicazioni

L’atenololo è un principio attivo che fa parte di quella classe di farmaci denominati betabloccanti. Il suo utilizzo è indicato nel trattamento dell’ipertensione arteriosa, dell’angina pectoris, nelle fasi precoci dell’infarto del miocardio e delle aritmie.

Posologia

La formulazione più diffusa dell’atenololo è di compresse da 100 mg. La sua posologia varia con l’indicazione del farmaco: nell’ipertensione arteriosa è consigliata 1 compressa da 100 mg al giorno, nell’angina pectoris si assume 1 compressa da 100 mg, mentre nelle aritmie inizialmente si somministra endovena, si effettua poi il mantenimento con compresse da 50 o da 100 mg (1 al giorno).

Controindicazioni

Poiché l’atenololo riduce la frequenza cardiaca (cronotropo negativo) e la forza della contrattilità cardiaca (inotropo negativo), è controindicato in caso di bradicardia, insufficienza cardiaca non controllata e blocco atrio-ventricolare. È, inoltre, controindicato anche in caso di ipersensibilità allo stesso principio attivo.

Effetti collaterali e prezzo

Gli effetti collaterali dell’atenololo più comuni sono: la percezione di senso di freddo alle estremità degli arti, affaticamento e confusione mentale, nausea, cefalea ed allucinazioni visive. Tra i meno frequenti ritroviamo trombocitopenia e granulo citopenia, bradicardia, riduzione della funzionalità cardiaca, alopecia e reazioni di ipersensibilità. In questi casi va sospeso il trattamento, ma sempre in maniera progressiva e graduale. Diverse sono le case farmaceutiche che producono questo medicinale presente in commercio anche come farmaco generico. Il suo prezzo varia da 5 a 10 euro per confezioni da 42 compresse e da 100 mg.