Dieta per gambe snelle: i 5 step per raggiungere l'obiettivo

Avere gambe snelle, sode e scattanti è il sogno di tutte. E non è irrealizzabile: basta tenere d'occhio l'alimentazione e fare un po' di allenamento.
 

Gambe snelle e leggere: per ottenerle, sì a sport e alimentazione corretta. © Kaspar Grinvald/123RF


Per riuscire a ottenere gambe snelle e toniche la strategia più efficace è seguire un'alimentazione corretta, che sia ricca di alimenti sani e con effetti depurativi: per evitare l’odiato effetto della pelle a buccia d’arancia, il principio fondamentale è eliminare le scorie dall'organismo. Se il microcircolo non funziona al meglio e non smaltisce le tossine, infatti, le cellule adipose si infiammano e si formano i tanto odiati inestetismi cutanei, in primis la cellulite. Per sgonfiare e snellire le gambe, bisogna quindi abbinare una dieta sana e drenante a esercizi mirati.
 

Come avere gambe magre? Drenando!

La dieta per gambe snelle deve essere ricca di cibi drenanti, antifiammatori e soprattutto di potassio, elemento utilissimo per drenare i liquidi e diminuire il gonfiore. Il potassio si trova nelle pesche, banane, pomodori, albicocche, angurie, melone, spinaci, carciofi, bietole e nella zucca. Inoltre, diversi minerali agiscono in modo positivo sul metabolismo: tra questi il selenio, il sodio o il magnesio, che inducono il nostro organismo a consumare più energia. 

Infine sono utili, per drenare in modo efficace scorie e tossine, anche le infusioni, soprattutto quelle a base di finocchio, tè verde (aiuta a eliminare la ritenzione idrica e lo smaltimento dei liquidi), zenzero e ortica. Sarebbe meglio consumarle non zuccherate e tiepide.
 

Cosa mangiare per dimagrire le cosce

Se l'obiettivo è focalizzato sulle gambe, è fondamentale consumare determinati alimenti in modo mirato. Innanzitutto, cibi ricchi di vitamina C, come arance, fragole e kiwi. Questi alimenti contengono i bioflavonoidi, che migliorano la circolazione del sangue e gli squilibri cellulari che possono portare alla cellulite. 

Fondamentali sono anche gli antiossidanti, presenti in gran quantità nelle more, nel mango, nel pompelmo rosa, nel melograno e nei mirtilli, che migliorano la circolazione sanguigna, fondamentale per prevenire la cellulite.

Inoltre, per puntare dritti all'obiettivo, bisognerebbe consumare cibi ricchi d'acqua come l'anguria, che è anche ben fornita di potassio, il pomelo, che aiuta a eliminare le tossine, e l'ananas, un toccasana per avere gambe leggere.


Gli acidi grassi contenuti nel pesce

Gli acidi grassi Omega 3, contenuti soprattutto nel salmone e nel pesce azzurro, rappresentano un grande aiuto per la circolazione perché funzionano come antinfiammatori dei tessuti. 


Eliminare o sostituire il sale

È fondamentale eliminare o ridurre il consumo di sale, che ostacola il lavoro drenante dei liquidi perché li trattiene all'interno dell'organismo. Da considerare, poi, che oltre al sale che aggiungiamo alle pietanze, ce n'è spesso altrettanto nascosto negli alimenti che consumiamo ogni giorno, come affettati, pane, carne, pizza e cibi pronti. Bisognerebbe imparare a utilizzarlo solo nell'acqua di cottura e sostituirlo nelle pietanze con erbe aromatiche e spezie. Non solo: in fatto di gambe gonfie, le erbe aromatiche come salvia, rosmarino e maggiorana sono funzionali, perché contrastano proprio i gonfiori. Tra le spezie dall'azione più antinfiammatoria bisogna preferire la curcuma e lo zenzero, che tra l'altro aiuta anche a bruciare i grassi.

Anche i formaggi andrebbero ridotti, preferendo le varietà fresche e più magre, come il primosale, la crescenza, la ricotta e il caprino, che andrebbero consumati associandoli a grandi quantità di verdure perché, grazie alla fibra che contengono, aiutano ad assorbire meno grassi. 
 

Le fibre, vero aiuto per l'intestino

Assumere le fibre in giusta quantità  è fondamentale, perché regolarizzano l'attività dell'intestino e diminuiscono l'assorbimento di grassi e zuccheri. Ma il ruolo di questi elementi non finisce qui: la fibra è utile se si vuole ridurre la ritenzione idrica e il gonfiore. Spesso, infatti, chi ha le gambe gonfie soffre anche di intestino pigro: quando questo organo non funziona bene, accumula le scorie all'interno del corpo. Per fare un pieno di fibre, via libera a carciofi, broccoli, legumi e cereali integrali, come l'orzo, il kamut, il farro, il bulgur e la quinoa. Questi cereali, vero toccasana se consumati nel pasto insieme ai legumi, mantengono a lungo il senso di sazietà ed evitano gli attacchi di fame.


Cibi da evitare per dimagrire le cosce

Per avere gambe snelle bisogna inoltre ridurre il consumo di zuccheri semplici e farine raffinate. Poi, no secco anche agli alimenti confezionati come merendine, snack, cibi in scatola e conservati, salumi, formaggi grassi e stagionati e alcol. Da limitare anche le carni rosse: puntate su pesce, carne bianca, legumi e uova. Bisogna diminuire anche l'uso di burro e grassi animali e, come tecniche di cottura, rinunciare al fritto in favore di cotture più sane come la griglia, il vapore, il forno o il cartoccio.

Per quanto riguarda le bevande, sarebbero da limitare caffè, bibite gassate e zuccherate, scegliendo invece karkadè, centrifugati drenanti di frutta e verdura, decotti e infusi, ovviamente non zuccherati.


L’abitudine da evitare 

Non pensate che una cena a base di frutta sia salutare: anche se è composta in gran quantità da acqua, è molto ricca di zuccheri, che accentuano l'accumulo di liquidi tra le cellule adipose.


Snellire le cosce

Se desideri snellire in particolare le cosce, quando hai fame sostituisci la pasta con carne magra, pesce, uova e latticini magri, che apportano pochi grassi ma tante proteine, utili per ottenere cosce toniche. Se poi associ anche un po’ di allenamento, con il tempo il grasso delle cosce si trasformerà in muscolo, facendo sembrare le tue gambe più snelle e definite.
 

Il ruolo dell’acqua

Abbiamo la cattiva abitudine di bere poca acqua, solo quando abbiamo sete. D'inverno, poi, passiamo intere giornate senza bere proprio perché non ne avvertiamo lo stimolo. Dovremmo imparare invece a bere spesso durante la giornata, senza aspettare di avere sete. La quantità ideale è circa 8 bicchieri al giorno, anche se molto dipende dal nostro stile di vita. Nell'ottica di snellire le gambe bere è importante, perché aiuta a ridurre la ritenzione idrica, favorisce l'eliminazione dei liquidi e delle scorie e agevola il lavoro dell'intestino.
 

Gli esercizi per avere gambe snelle

Se vuoi avere gambe snelle, fondamentale è un po' di allenamento. Ma non ti spaventare: bastano 20 minuti al giorno tre volte alla settimana (l’ideale sarebbe il lunedì, mercoledì e venerdì, in modo da avere il tempo per il recupero) per raggiungere buoni risultati in poche settimane.

L'esercizio migliore, che coinvolge tutta la muscolatura, è lo squat con le mani in appoggio sulle spalle. Se hai difficoltà, stendile davanti al corpo. Fai una serie di squat consecutivi scendendo con il sedere per circa 20 secondi. Poi riposati altri 20 e fai una seconda sessione per 30 secondi. Riposa quindi 30 secondi e ripeti l’esercizio per 40 secondi, quindi riposa per lo stesso tempo (nel nostro articolo ti spieghiamo come fare gli squat).

Un altro esercizio utile sono i salti sul posto, da eseguire con il massimo slancio possibile verso l'alto e le braccia tese in avanti, che aumentano la spinta. Ben vengano, poi, tutte le attività aerobiche da fare appena puoi, come la corsa, la camminata in salita in montagna o con il tapis roulant, la cyclette e lo step.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.