Mianserina: vademecum

Fai una domanda
La mianserina è una molecola psicotropa che entra nella composizione di numerosi farmaci antidepressivi. La posologia varia in relazione alla gravità dell’episodio depressivo e all’età del paziente, ma in generale la dose consigliata da assumere per via orale varia fra i 30 e i 90 mg al giorno.


Meccanismo d’azione della mianserina

La mianserina è utilizzata nella terapia di taluni episodi depressivi caratterizzati, ma la sua somministrazione serve solo ad alleviare ed attenuare i sintomi. Questa molecola blocca i recettori adrenergici aumentando l’attività noradrenergica centrale ed inoltre invilisce la ricettazione della noradrenalina.
Un trattamento a base di questo principio attivo deve essere necessariamente proseguito a lungo termine (in media 6 mesi) per limitare al massimo il rischio di recidive.

Nome commerciale della mianserina

La mianserina appartiene alla classe dei farmaci antidepressivi ed è, infatti, generalmente è impiegata per trattare i sintomi della depressione: tristezza, malinconia, pensieri “neri”, demotivazione, astenia, disturbi del sonno.
Numerosi farmaci antidepressivi contengono mianserina: il principale in vendita in Italia è Il Lantanon®, ma da molti anni numerosi farmaci generici a base di questa molecola sono messi in commercio da diversi laboratori come Arrow, Teva, Zentiva, ecc.

Controindicazioni

La mianserina è assolutamente proscritta in caso di ipersensibilità allasostanza attiva (o ad uno degli eccipienti del farmaco) o in caso di consumo d’alcool. È, inoltre, fortemente sconsigliata nei bambini, negli adolescenti (meno di 18 anni), nella donna incinta o che allatta.

Effetti collaterali

I principali effetti collaterali che possono verificarsi assumendo mianserina sono sonnolenza, stanchezza diurna, secchezza orale, costipazione, aumento di peso, convulsioni, artralgia, ittero, mialgia, edema, disfunzione epatica, agranulocitosi.
Riguardo la malattia depressiva propriamente detta, si possono osservare alcuni effetti indesiderati legati all’assunzione della mianserina: episodi maniacali, deliri nei pazienti psicotici, idee suicidarie e crisi d’angoscia.

Potrebbe anche interessarti