0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Retinoidi: farmaci per la cura dell’acne

L’acne si manifesta in modo particolare negli adolescenti, per una percentuale che sfiora l’80% dei soggetti di sesso maschile. I farmaci retinoidi sono prescritti in caso di acne ad intensità moderata o grave, sotto forma di creme ad uso locale o compresse.


Farmaci retinoidi

A base di l'isotretinoina commercializzata sotto tipi di farmaci generici, quali Roaccutan®, Aisoskin® e altri.

Retinoidi topici: effetti collaterali

I principali effetti collaterali dell’isotretinoina ad applicazione locale sono manifestabili tramite aggravamento transitorio dell’acne all’inizio del trattamento, la comparsa di irritazioni della pelle, eritema, desquamazione dello strato corneo della pelle. Gli effetti sono presenti solo all’inizio del trattamento e si arrestano in generale con il tempo. Secchezza, allergia o fotosensibilità sono annoverabili tra le manifestazioni che possono essere osservate. E’ bene proteggersi dal sole durante il trattamento.

Compresse

I rischi di manifestazione di altri effetti secondari più o meno gravi che possono sopraggiungere sono alti. Il medico che prescrive questo tipo di farmaci è tenuto a prevenire tutti i rischi possibili del caso. Infatti, è possibile osservare un’irritazione oculare, blefarite o congiuntivite, secchezza oculare, cefalee e in casi rari disturbi dell’umore, depressione o aggravarsi di uno stato depressivo, aggressività, ansia. È inoltre possibile osservare delle modifiche nel bilancio sanguigno come un aumento delle transaminasi, neutropenia, anemia, aumento delle velocità di sedimentazione, trombopenia o trombocitemia.

Modalità di prescrizione

La prescrizione dei farmaci contenenti isotretinoina sono riservati ai medici dermatologi, ma dei rinnovi della prescrizione possono essere effettuati anche dal medico di famiglia, generalista. La durata della prescrizione è solita essere limitata ad un mese di trattamento.

Gravidanza

La prescrizione di isotretinoina in gravidanza è sottomessa a regole molto strette in vista dei rischi che questi farmaci possono causare al feto. In caso si utilizzi il farmaco e si è in età fertile si consiglia di usare un metodo contraccettivo, già dal mese prima dell’inizio del trattamento. La contraccezione deve essere imperativamente seguita durante tutto il periodo del trattamento e prolungata almeno un mese dopo. La prescrizione non potrà essere rinnovata se è presente una gravidanza, per tanto è bene sottoporsi ad un test almeno tre giorni prima la data del rinnovo e durante le prime cinque settimane dopo l’arresto del trattamento a base di isotretinoina. I farmaci retinoidi topici non possono essere utilizzati in caso di gravidanza.

Consigli

Saper riconoscere i segnali di depressioni, e questo anche dopo la fine del trattamento, fare analisi del sangue regolari al fine di verificare la numerazione della formula sanguina, e i tassi di colesterolo, trigliceridi e transaminasi. E’ vietato donare il proprio sangue durante il trattamento e il mese successivo al suo termine, evitare di indossare lenti a contatto, evitare la ceretta e l’esposizione al sole. Prima di iniziare ad assumere o applicare i retinoidi, è bene informarsi sugli antecedenti di depressione che il malato potrebbe avere e i rischi di cambiamento di umore. Prendersi cura della pelle applicando una crema idratante dopo il lavaggio.
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo