0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Salpingite: definizione, sintomi e trattamento

Per salpingite si indica un’infiammazione di una delle tube di falloppio che spesso può espandersi anche all’utero, portando con sé diverse e, più o meno gravi, complicazioni.


Definizione

La salpingite è un’infiammazione di una delle due salpingi uterine, chiamate anche tube di falloppio, che spesso viene trasmessa sessualmente. Nella maggior parte dei casi l’infezione colpisce anche l’utero. L’aggravarsi di questa situazione può essere causato da una diagnosi tardiva della malattia e dalle numerose complicazioni alle quali questa malattia espone. 
Tra le complicazioni più gravi ritroviamo la formazione di un ascesso, l’estensione dell’infezione ad altri organi, ma soprattutto il rischio di sterilità o di gravidanza extra-uterina. Questa infezione sessualmente trasmissibile può essere provocata da diversi batteri tra i quali la chlamydia trachomatis e il neisseria gonorrhoeae.

Sintomi

I sintomi con cui si manifesta la salpingite includono dolori pelvici (al basso ventre), febbre, perdite vaginali nauseabonde, o perdite sanguigne. 
Questi segnali si presentano raramente tutti insieme. Inoltre in numerose forme di salpingite, all’inizio dell’infiammazione, i sintomi che si manifestano sono molto pochi.

Diagnostica

Per diagnosticare la salpingite il medico, o il ginecologo, procederà ad un’anamnesi clinica dettagliata alla quale seguirà un esame ginecologico. Oltre alla realizzazione di un esame del sangue, con un dosaggio de marcatori dell’infiammazione, dei beta hCG per eliminare l'eventuale rischio di una gravidanza extrauterina e un bilancio delle malattie sessualmente trasmissibili, diversi prelievi vengono effettuati dall’uretra, dalla vagina e dal collo dell’utero al fine di individuare dei germi infetti. Di norma viene effettuata anche un’ecografia. 
In alcuni casi o in funzione di un’evoluzione della malattia, una laparoscopia permette di indagare all’interno delle cavità grazie all’ausilio di una micro-camera e di individuare disturbo ed eventuale trattamento.
Nel caso in cui la paziente risultasse positiva ai test anche i suoi partners dovranno sottoporsi ad esami specifici.

Trattamento

Per il trattamento della salpingite bisogna prima di tutto individuare il batterio che ha causato l’infezione, cosa che avviene in diversi prelievi. Non appena questi ultimi vengono effettuati la paziente è sottoposta a trattamento antibiotico, che sarà poi adattato a seconda dei risultati delle colture batteriche. Anche grazia alla laparoscopia si può individuare un trattamento per quest’infiammazione.

Prevenzione

Come per tutte le malattie sessualmente trasmissibili, la prevenzione si opera attraverso l’utilizzo del preservativo. Inoltre un’eccellente igiene intima diminuisce egualmente il rischio di contrarre malattie.
Il documento intitolato « Salpingite: definizione, sintomi e trattamento » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.