0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Ikea Spridd e Jassa: le collezioni outdoor tra oriente e pop-art

Tutto il necessario per il campeggio (e per la veranda di casa): le ultime collezioni Ikea Jassa e Spridd si ispirano ai concerti rock e all'estremo Oriente.

© Uno dei temi della collezione SPRIDD, dedicata alla musica @Ikea.


Ikea si fa strada nel mondo dell'outdoor e lo fa in grande stile con Spridd e Jassa, due collezioni diversissime ma entrambe ad alto tasso di glamour. La prima, ideata dal giovane creativo londinese Kit Neale, unisce l'attenzione per gli arredi a quella per il fashion design: pensata per i giovani che amano viaggiare, Spridd (disponibile in tutta Italia dal 3 febbraio e in anteprima all'Ikea di San Giuliano Milanese), si rifà al mondo della musica e dei concerti all'aperto. Quattro gli stili alla base, che corrispondono ad altrettanti generi musicali, vengono riproposti su tende da campeggio, thermos, scatole e tazze, ma anche su coperte, teli da bagno e decorazioni adesive.
 

Ikea Spridd

© Altri pezzi della linea Ikea SPRIDD, in stle bianco e nero @Ikea.

Le fantasie sono straripanti, quasi caotiche, con molti dettagli a sorpresa, come le scaglie di un pesce che spuntano dalla trama dei copriletti o inserti di gomma nei cuscini. A fare da contraltare alle due sotto-linee più colorate, una pop perfetta per i teenager e una dall'ispirazione giapponese, con il motivo di una carpa che salta fuori dall'acqua, ci sono due stili in bianco e nero, più optical e ricercati. Non mancano i complementi d'arredo, come paralumi, pouf e tappeti, per ricreare l'atmosfera di un'adunata rock anche in casa, quaderni per la scuola e magliette con fantasie di stelle e punti esclamativi.


Ikea Jassa
 

Le fantasie orientali tipiche della serie Ikea Jassa @Ikea.

Di tutt'altro genere è la linea "gemella" Jassa, sempre dedicata all'outdoor, in vendita da marzo. Lo stile è raffinato e bohémien e guarda all'Indonesia e al Sud Est Asiatico. È infatti qui che i designer di Ikea sono andati alla ricerca di nuovi materiali e nuove tecniche: il risultato è un'ampia offerta di paralumi di bambù, cestini di rattan e tappeti di posidonia.
 

I piatti dipinti a mano della collezione Ikea Jassa @Ikea

"Il bello di questa collezione è che c'è un alto grado di artigianalità, che rende i pezzi uno diverso dall'altro", spiega la giovane designer Iina Vuorivirta.  "I materiali usati - li abbiamo scelti il più possibile naturali e tradizionali -  sono in buona parte locali e sono i lavoratori del posto a rifinirli, rigorosamente in stabilimenti Ikea: teniamo molto al fatto che tutta la catena di produzione sia sotto il nostro controllo, sia per questioni di qualità che di etica". Pensata per una fascia di pubblico più maturo, che vuole addobbare con stile balconi e verande, Jassa contiene numerose chicche che la rendono appetibile anche ai più giovani (e a chi purtroppo non dispone di spazi all'aperto). Tra i pezzi più di pregio,  oltre alle numerose fantasie per coperte e cuscini, un servizio di piatti dipinto a mano e uno scaccia-spiriti in legno di bambù. Per non parlare del cappello in foglia di palma, in stile coloniale: basta calarselo in testa, e magari sprofondare su una chaise-longue di bambù, per partire subito per l'estremo Oriente. Anche senza muoversi dal cortile di casa.

Il documento intitolato « Ikea Spridd e Jassa: le collezioni outdoor tra oriente e pop-art » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.