0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Dread: come si fanno

Sognate un'acconciatura per i capelli dal sapore hippie? Scegliete i dread!Ecco come si fanno e come lavare i dread.

Per fare i dread occorrono un pettine a denti stretti, elastici e una cera specifica per tenerli uniti. © Olena Zaskochenko/123RF

I dreadlocks sono da moltissimi anni la pettinatura simbolo dei giovani che non amano essere originali ed anticonvenzionali. Oggi sono un grande trend fra le beauty addicted che almeno una volta nella vita vogliono provarli. Di solito si formano naturalmente dopo un periodo di tempo piuttosto lungo, in cui non si tagliano né si pettinano i capelli, che piano piano si annodano in locks, i "nodi". Ecco come fare i dread con un metodo che vale sia per capelli lunghi che per i capelli corti.

Occorrente per fare i dread nei capelli

Per fare i dread nei capelli vi serviranno un pettinino a denti stretti, degli elastici per capelli ed una cera specifica per i dreadlocks.

Come si fanno i dread

Prima di tutto dividete tutta la capigliatura in quadrati. Iniziate dividendo la testa in sezioni ed ogni sezione in piccole ciocche. Fissate, poi, ogni ciuffo con un elastico.

Passate a cotonare le ciocche ottenute, con l'aiuto di un pettine a denti stretti e spazzolate dal basso verso l'alto, ovvero dalle punte alle radici. Cotonate ampiamente fino a che ogni ciuffo non risulti voluminoso e messy. Chiudete poi le ciocche così pettinate con un elastico ciascuna, all'estremità delle radici.

Passate un velo di cera specifica sui dread ottenuti, arrotolandoli tra le mani mentre passate il prodotto, in modo che vengano più uniformi e compatti.

Prima di togliere gli elastici fate passare almeno tre mesi ed ogni settimana lavare i dread con prodotti neutri, arrotolando tra le mani le ciocche ogni volta che le asciugate.

Potrebbe anche interessarti

Pubblicato da . Ultimo aggiornamento da laRedazione.

Il documento intitolato «Dread: come si fanno» dal sito Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo