0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Cottura a vapore: cucinare sano (e sfizioso)

L'antica cottura a vapore regala portate non solo sane ma anche sfiziose: ecco quali strumenti procurarsi e qualche ricetta a cui ispirarsi per un menù all'insegna (anche) del gusto.  

La cottura al vapore non preclude nessuna portata: dall'antipasto al dolce ce n'è per tutti i gusti. © Cseh Ioan/123RF

Cestello per cottura al vapore

Di antiche origini orientali, la cottura a vapore sfrutta i benefici dell’acqua bollente eliminando la necessità di olio o altre sostanze grasse. Un procedimento che permette di preservare le caratteristiche nutritive e organolettiche degli alimenti assicurando così piatti decisamente più sani. 

Prima di sfogliare le ricette è bene procurarsi gli attrezzi giusti: ci sono i cestelli di bambù della tradizionale cucina cinese (perfetti anche per cuocere più d’un piatto alla volta dal momento che si possono impilare e pure per servire le portate in tavola), oppure si può optare per il pratico cestino di metallo pieghevole che va sistemato all’interno della pentola. Infine, oltre alla tecnologica vaporiera (indicata per chi non ha problemi di spazio) o ai forni più sofisticati che hanno l’opzione vapore, va detto che anche uno scolapasta in acciaio inossidabile assolve egregiamente il compito.

Ricette cottura a vapore: il menù completo

Dall’antipasto al dolce, la cottura al vapore propone portate sane e sfiziose. Ecco un menù per accontentare (non solo) i vegetariani. Per antipasto si può osare con i ravioli cinesi da farcire con gamberi o carne e verdure o optare per i più tradizionali bignè alla crema di zucca e pecorino; tra i primi piatti un croccante risotto con zucchine, noci e gorgonzola profumato alla maggiorana mentre, tra i secondi non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Dalle polpette al vapore da guarnire a seconda dei gusti, ai filetti di merluzzo, scorfano o ricciola, ma anche aragoste, gamberoni e casolari da profumare, a vostro gusto, con erbe aromatiche e limone, con lo zenzero o con un intingolo di olio, aglio e prezzemolo e da accompagnare alle verdure di stagione cotte a vapore. Infine, anche a proposito di dessert, l’antica cottura orientale regala prelibatezze. Come i dolcetti al cioccolato e lamponi: invece di andare in forno, gli stampi cuociono a vapore per circa tre quarti d’ora per poi regalare al palato una delicatissima consistenza a metà tra il budino e il muffin.

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo