0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Abbigliamento vintage: Milano Unica svela gli indirizzi migliori

Alla fiera del tessile di Milano la moda dei bei tempi andati si è conquistata un posto di rilievo. Tra perline di vetro e gonne a fiori ecco dove trovare, in tutta Italia, il meglio dello stile vintage. E fare shopping selvaggio.

L'interno di uno dei punti vendita A.N.G.E.L.O Vintage, in provincia di Ravenna.


Milano Unica, la fiera del tessile e degli accessori che dal 2005 espone il meglio dei brand italiani ed europei, quest'anno dedica un intero settore all'abbigliamento vintage e ai migliori negozi in cui fare acquisti retrò. Un tripudio di diademi in stile anni '20, occhiali da sole a goccia e fantasie psichedeliche nel mezzo del quale è possibile trovare piccoli gioielli ormai diventati pezzi unici o quasi.

I punti vendita sono spesso botteghe nate dalla passione di singoli collezionisti, che raccolgono, rimettono a nuovo e vendono i capi simbolo delle maison più famose, introvabili altrove. Non è raro però imbattersi anche in gonne e magliette di marche meno celebri a prezzi più accessibili (e dal fascino intatto). Se non siete riuscite  a visitare l'esposizione, trovate qui l'elenco degli indirizzi indispensabili per tutte le fashion addicted ansiose di immergersi in un'altra epoca. 

Copyright foto: A.N.G.E.L.O Vintage/Facebook

A.N.G.E.L.O., paradiso vintage su tre piani

Nei negozi A.N.G.E,L.O Vintage è possibile vestirsi da capo a piedi.


A.N.G.E.L.O. Vintage Palace, a Lugo di Ravenna, è un luogo imperdibile per ogni appassionato. Si tratta di un palazzo di tre piani completamente dedicato alla moda vintage. Qui si possono comprare - e a volte anche noleggiare - capi di annata di grande valore. Il piano terra è dedicato agli anni ‘60, ’70, ‘80 e ‘90, con abbigliamento per uomo, donna e bambino, scarpe, borse e accessori, con una predilezione per il denim. 

Il primo piano ospita i pezzi delle grandi marche da Chanel a Roberta di Camerino e una piccola sezione dedicata agli abiti da sposa mentre nella zona noleggio si possono trovare smoking, abiti da sera e vestiti per feste a tema e rievocazioni storiche. Il palazzo ospita anche un grande archivio, una sorta di museo del costume visitabile su appuntamento, con circa 120mila capi.

Copyright foto: A.N.G.E.L.O Vintage/Facebook

Street Doing, passeggiando tra capi di fine '800

Il coloratissimo interno del negozio Street Doing Vintage, di Firenze.


In pieno centro storico a Firenze, con sede in un palazzo del '500, Street Doing Vintage Couture mette in vendita borse, foulard, gioielli e abiti d'epoca delle più importanti maison italiane, francesi e statunitensi, con un occhio di riguardo alla moda fiorentina. I pezzi più antichi risalgono addirittura alla fine dell'800. 

Il negozio vende anche online e acquista da privati, dopo un'attenta valutazione: se siete fortunate, quel bellissimo abito da sera trovato nel baule della nonna può trasformarsi in un piccolo tesoro. O in un vestito più adatto al vostro stile.

Copyright foto: Street Doing Vintage/Firenze

Tra Asti e Firenze, il fascino della moda del passato


Un vivace capo firmato Cesare Guidi in vendita allo Street Doing Vintage.


Allo Street Doing Vintage si possono trovare gilet a fiori di Moschino e abiti in stile hippie di Fiorucci, ma anche giacche in stile militare e giubbotti di pelle alla James Dean, borse di Louis Vuitton e stivali zebrati. Molto gettonato, in particolare, è il periodo degli anni '60 e '70, cuore della collezione.

Se invece siete sarte esperte e volete dare una patina antica a un capo moderno che già avete, l'indirizzo giusto è Venturino Village, ad Asti. Si tratta di una merceria specializzata in bottoni, conterie e chiusure d'epoca. Il posto giusto se, per qualsiasi ragione, avete bisogno di recuperare una frangia di vetro di fine '800 o un bordo in tulle degli anni '20.

Copyright foto: Street Doing Vintage/Firenze

Vintage Delirium, il tempio dello stile che fu


Vintage Delirium offre una vasta scelta di abiti tra gli anni '20 e i primi '90.


A Milano, a pochi passi dal Castello Sforzesco, animato dal collezionista Franco Jacassi, sorge Vintage Delirium. Si tratta di un passaggio obbligato per chiunque, in città, sia in cerca degli abiti di un'epoca passata, qualunque essa sia. Qui si possono infatti trovare, uno accanto all'altro, abiti firmati Chanel in pieno stile anni '20, foulard di Dior degli anni ’60, borse di Hermès degli '80. Un'ala speciale, una vera e propria mostra, è dedicata ai bottoni, di qualunque genere e foggia.

Foto: Vintage Delirium/Facebook

Il regalo perfetto per la mamma? Un fermaglio retrò

Vintage Delirium è particolarmente indicato per chi cerca accessori, dalle borse alle cravatte


Vintage Delirium ospita anche una vasta collezione di accessori, dalle cravatte per uomo degli anni '60 fino a fermagli per capelli che sembrano usciti dal beauty di qualche contessa. Un'alternativa a prezzi contenuti per chi non si può permettere antichi abiti firmati ma vuole dare comunque un tocco glamour al proprio look: difficile uscire senza averne acquistato uno.

Oltre ai capi propriamente vintage, il negozio propone anche “la collezione di accessori Franco Jacassi”, bracciali, pochette, sciarpine e gemelli artigianali, spesso in materiali antichi, pensati per completare il total look. 

Foto: Vintage Delirium/Facebook

Punti di Vista, con gli occhi di una volta

Punti di Vista, in provincia di Traviso, è specializzato in occhiali e occhiali da sole vintage.


Nato dalla passione del designer di occhiali Lucio Stramare, Punti di Vista, a Crespignana di Maser (TV), raccoglie, restaura e cataloga occhiali da vista e da sole di ogni epoca. I più antichi, alcuni risalenti anche al '400, fanno parte di una mostra itinerante, l’Arte del Vedere. Quelli relativamente più nuovi, dagli anni '60 in poi. sono in vendita, per la gioia di tutti gli appassionati.

Chi è fuori mano, può ordinare il proprio modello preferito direttamente tramite lo shop online. Ogni mese viene selezionato e messo in vendita un pezzo particolarmente pregiato (l'ultimo selezionato era un Jean Paul Gaultier degli anni '90), che si aggiunge alla normale collezione.

Copyright foto: Punti di Vista/Facebook

Shabby Chic, un dettaglio di stile dal passato

La collezione di spille di Shabby Chic


Oltre ai vestiti Shabby Chic Vintage ha una ricca collezione di accessori anche se il consiglio della proprietaria è di non strafare, e abbinare borse e occhiali moderni a un look retrò (e viceversa). Tra i pezzi forti, questa collezione di spille principesche, ma anche una vasta collezione di scarpe (soprattutto con la zeppa) e borse di lusso, marcate Gucci o Lacoste.

Copyright foto: Shabby Chic Vintage

T-shirt e polo d'epoca per fashion addicted

Da Shabby Chic si trova anche molta moda uomo, polo anni '80 comprese.


Il milanese Shabby Chic Vintage è un piccolo negozietto arredato come un salotto, specializzato in particolare nello stile degli anni '70 e '80 Qui si possono trovare vestiti e accessori d'epoca e gioielli artigianali in stile. La proprietaria, Graziana Biagini, punta molto, più che sulle grandi marche (pur presenti), sull'aspetto ecologico, ritirando e rimettendo a nuovo capi bellissimi e originali che rischiano altrimenti di essere buttati. 

Copyright foto: Shabby Chic Vintage

Clox Shoes, modernità dal design nostalgico

Cercate scarpe in stile Pop Art? Date un'occhiata alla collezione di Clox Shoes, con tanto di magneti intercambiabili.


Non era nel settore di Milano Unica riservato alla moda vintage perché modernissima. Ma la linea Clox Shoes ci ha colpito lo stesso per il suo fascino a metà tra il bon ton anni '60 e la Pop Art, facile da abbinare a un capo retrò. La particolarità di queste scarpe? Le punte decorate da clip magnetiche intercambiabili, uno per ogni giorno della settimana. o da orologi perfettamente funzionanti. Sono opera di una giovane stilista croata, Mia Marić, che le vende anche online.

Copyright foto: Rossana Caviglioli

Potrebbe anche interessarti

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo