0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Borse da donna: tendenza fumetto alla fiera Mipel

Tra le novità in mostra a Milano al Salone Internazionale della Pelletteria (Mipel) molte borse dai colori vivaci e dalle fantasie ricercate. Accessori fatti per stupire e divertire, pur mantenendo l'eleganza.

Una delle borse "animalier" esposte alla fiera Mipel di Milano.


Sognate una borsa che possa illuminare con la sua allegria anche il giorno di inverno più noioso? A Mipel, il Salone della Pelletteria di Milano, brand grandi e piccoli hanno presentato le loro novità per la stagione. E hanno inaugurato una tendenza giocosa, tra tracolle a forma di strumenti musicali e altre fatte interamente con le linguette delle vecchie lattine, borsette che scompaiono come per incanto e soprattutto, tanto, tantissimo spazio ai disegni. Qualunque sia il vostro stile, ecco come inserire nel look di tutti i giorni una sferzata di ottimismo.

Copyright foto: Mipel

Borse zebrate


Zebrata sì, ma a modo suo. Questa borsa di Carl Laich è adatta alle più sbarazzine.


Le fantasie a strisce bianche e nere? Sorpassate! Ora le zebre compaiono sulle borse per intero, assieme al paesaggio che le circonda (e a volte, come in questo caso, trasportando due gatti innamorati sul groppone). La collezione più sbarazzina di Carl Laich è coloratissima e decorata con disegni semplici che sembrano usciti dalla fantasia di un bambino.

Copyright foto: Rossana Caviglioli

Metti un Pinocchio sulla pochette

Le borse di Stefano Corsini sono coloratissime e piene di disegni.


Shopping bag che sembrano sorridere, con colori a contrasto o con il disegno di un pupazzo stilizzato. Chi disegna le borse firmate Stefano Corsini probabilmente si diverte molto a farlo. Ed è l'effetto che trasmettono a chiunque le guardi: tinte accese ma mai pacchiane, che ricordano quelle di un giocattolo o del disegno di un bambino.

Copyright foto: Stefano Corsini

Borse colorate

Le coloratissime borse di Gabs.


Sembrano appena uscite da un barattolo di vernice (o direttamente dall'armadio di un'eroina dei fumetti) le borse della collezione Sù e Giù di Gabs Franco Gabbrielli. Le varianti di colori e di materiale a disposizione, assicurano, sono oltre 6mila. Un elemento distintivo comune però c'è: le clip turchesi, presenti su tutti i modelli, che danno un ulteriore tocco di vivacità.

Copyright foto: Rossana Caviglioli

Shopping con la geisha

Le raffinate borse di Cepi Pelletterie.


Molto raffinate, le borse di Cepi Pelletterie, artigianali e Made in Italy, sono spesso dedicate alle donne anche nel disegno. L'ultima collezione è tutta ispirata al Giappone e alla sua arte, ma su altri modelli compaiono delle eleganti dame parigine. Sono borse adatte a chi vuole essere originale senza sacrificare l'eleganza.

Copyright foto: Cepi Pelletterie

Borse a tracolla, come una chitarra!

Tra le varie proposte di Pratesi, anche una borsa a forma di chitarra


Il marchio fiorentino Pelletteria Pratesi è il massimo del classico, con le sue borse in pelle dal taglio semplice e dai colori neutri. Anche in questo caso, però, c'è spazio per il gioco. Nella collezione spunta infatti una graziosa tracolla a forma di chitarra, dedicata alle fashion addicted dall'animo un po' vagabondo.

Copyright foto: Rossana Caviglioli

La borsa "magica" che scompare


Caco Design propone una borsa trasformabile a seconda delle esigenze.


Spaziosissime quando servono, quasi invisibili quando non servono più. Le borse di Caco Design sono concepite per essere arrotolate su loro stesse, fino ad occupare lo spazio di una grossa cintura. Inventate da Mariachiara Allegri e Giuliana Archetti, designer e mamme che sanno bene quanto sia importante la praticità, sono perfette per ogni fascia di età. 

Copyright foto: Caco Design

Borse artistiche


Fantasie fiorentine per le borse di Franco Pugi.


La collezione Miss Frugi del brand Franco Pugi è dedicata alla città di Firenze, sede del marchio. Nel grazioso disegno centrale, tra le silhouette di turiste e ragazze intente a fare acquisti emerge infatti, ben riconoscibile, la cupola del Brunelleschi. La stessa fantasia contraddistingue borse, borsette, pochette, shopping bag e zainetti.

Copyright foto: Rossana Caviglioli

Borse riciclate


Le divertenti borsette di Dadaleo puntano tutte sull'arte del riciclo.


In questo caso i fumetti c'entrano poco, c'entrano più la fantasia e una creatività quasi da bambini. Queste belle borse di Dadaleo sono infatti completamente riciclate, secondo lo spirito dell'azienda, attentissima all'ambiente. La copertura a maglie, anche se non si direbbe, è fatta con le linguette di centinaia di lattine, Lo stesso materiale di cui sono fatte le cinture e i dettagli di poncho e accessori del brand.

Copyright foto: Dadaleo/Facebook

Una borsa per giovani Peter Pan

Una delle coloratissime borse Dimmisì, che si ispirano ai personaggi dei cartoni animati.


Preferite una shopper dedicata alla strega di Biancaneve, una tracolla decorata con una scena di Pinocchio o una borsettina su cui combattono Capitan Uncino e il suo vecchio nemico coccodrillo?  Dimmisì è specializzata in borse dedicate ai fumetti, con una predilezione per i cattivi. Se invece siete delle romantiche, per voi c'è un modello dedicato alla tenerissima Donna Cannone di De Gregori...

Copyright foto: Dimmisì/Blogspot
Il documento intitolato « Borse da donna: tendenza fumetto alla fiera Mipel » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.