0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Principe Harry: la morte di Lady Diana e la depressione

Harry d’Inghilterra depresso dopo la morte di Lady Diana, la confessione arriva vent’anni dopo l’incidente: “Sono pentito di non averne parlato prima”.

Il principe Harry depresso dopo la morte di Lady Diana: la confessione arriva vent'anni dopo l'incidente.


Harry d’Inghilterra mostra un nuovo lato di sé e – in occasione dell’evento di beneficienza organizzato a Kensington Palace per focalizzare l’attenzione sui disturbi mentali – parla della depressione che l’ha intrappolato dopo la morte di Lady Diana

Sono passati quasi vent’anni da quando il 12enne Harry, che si trovava in vacanza in Scozia dopo le ferie trascorse proprio con la madre nel sud della Francia, ebbe la notizia dell'incidente del quale era rimasta vittima la sua mamma a Parigi. "Davvero mi spiace non averne mai parlato - ha spiegato il principe, parlando a cuore aperto -  perché soffrire va bene, fino a che ne parli. Non è una debolezza. Debolezza è avere un problema e non riconoscerlo e non risolvere quel problema". Adesso, per fortuna, la depressione è solo un ricordo ma la sua testimonianza vuole aiutare tutti ad affrontare un disturbo dal quale nessuno è immune. 

"Il messaggio chiave qui – ha terminato infatti il cognato di Kate Middleton con l’aiuto dell’ex difensore del Manchester United Rio Ferdinand, vedovo da un anno - è che chiunque può soffrire di depressione. Non importa se sei un membro della famiglia reale, un soldato, una star dello sport, un autista, una madre, un padre o un bambino". L’importante, però, è non nascondere la testa sotto la sabbia. E chiedere aiuto, subito. 

Copyright foto: Kika Press
Il documento intitolato « Principe Harry: la morte di Lady Diana e la depressione » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.