0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Matrimonio in bianco: il flop della prima notte

Più della metà dei novelli sposi non fa sesso la prima notte di nozze e rimanda l'appuntamento al mattino seguente. I perché in uno studio inglese.

Troppo stanchi (le donne) o troppo ubriachi (gli uomini) più della metà degli sposi passa in bianco la prima notte di nozze. © prostooleh/123RF

Nemmeno la prima notte di nozze è più quella di una volta. Se va il matrimonio va bianco è colpa dei tempi moderni che hanno distrutto il mistero. Si sommi il fatto che le coppie (parecchie) convivono già da un pezzo al fatto che la cerimonia è uno stress non da poco, e si otterrà il risultato: più della metà degli sposi, la prima notte, la passa dormendo. Un terzo degli intervistati ha rivelato che il sesso migliore si fa al risveglio, con la fede al dito, piuttosto che la sera, con la confuzione nella testa. Lo studio è britannico e oltre ai numeri spiega anche il perché.   

Prima notte di nozze: che fatica

Ecco la risposta più gettonata dalle donne alla domanda perché la prima notte di nozze si preferisce dormire piuttosto che fare (del cattivo) sesso. Lungi dall’essere il giorno degli sposi, il matrimonio è l’appuntamento delle (rispettive) famiglie e dei (rispettivi) amici, magari arrivati anche da lontano per assistere al lieto evento: nei mesi prima non si è pensato ad altro se non a fare in modo che tutto fosse perfetto. Durante la giornata gli occhi della sposa si dividono tra gli invitati, la location, il buffet o il catering, la musica e chi più ne ha ne metta. Comprensibile che, una volta chiuse le danze, cada la palpebra. Senza contare che, al secondo posto (al primo per gli uomini), c’è la risposta: “che sbornia”. 

Matrimonio: il giorno dell’amore

Stanchi e ubriachi, a meno che gli sposi novelli non siano arrivati vergini all’altare - c’è ancora chi ce la fa, vedi i Purex che hanno pure fondato un movimento -  difficilmente avranno voglia di mettersi all’opera sotto le lenzuola. Tanto più che il matrimonio è il giorno dell’amore, dicono gli intervistati, non del sesso. Per quello c’è tutta la vita (c’è da augurarsi).  

Nozze (con litigio)

Succede molto più spesso di quanto la letteratura non racconti: è del 2014 lo studio che ha calcolato come 4 (futuri) mariti su 10 abbiano tradito le (future) mogli a poche ore dal "sì". Motivazione più frequente: “volevo sentirmi libero per l'ultima volta”. E alla domanda “Credi che il tuo partner abbia sospetti riguardo alla tua infedeltà?” Il 58% dei novelli just married non aveva dubbi: “sì”. Va da sé che basta un’occhiata di troppo - e pare che un uomo su cinque trovi sexy alcune invitate al suo matrimonio - e il litigio è dietro l’angolo. E allora addio prima notte con i fiocchi.

Il documento intitolato « Matrimonio in bianco: il flop della prima notte » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.