0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Scarsdale: il menù della dieta

Si chiama dieta Scarsdale il regime alimentare inventato negli Stati Uniti, che promette un dimagrimento lampo, con mantenimento. Funziona davvero?

La dieta Scarsdale dura solo 14 giorni, ma funziona come sostengono i suoi fan?


La dieta Scarsdale arriva dagli Usa e si propone di far perdere mezzo chilo al giorno, con il suo menu low-carb. Nata sul finire degli anni Settanta, non è restrittiva in quanto a calorie, ma riduce al minimo i carboidrati. Dura due settimane, poi si interrompe per altre due, e si riprende. Funziona davvero?

Dieta Scarsdale completa

Primo giorno

A colazione, te o caffè con dolcificante e mezzo pompelmo (e sarà così per tutte e due le settimane). 
A pranzo, una bistecca di manzo, pesce o pollo (quando le quantità non sono indicate, sono a piacere) con insalata di pomodori e caffè. 
A cena, pesce bollito con insalata di lattuga e pomodori, e mezzo pompelmo. 

Secondo giorno

A pranzo una macedonia di frutta e caffè. 
A cena due hamburger di carne magra alla griglia con verdure. 

Terzo giorno

A pranzo, insalata di tonno con mezzo pompelmo, a cena due braciole di maiale con insalata verde e caffè.

Quarto giorno

Per pranzo due uova, formaggio light e verdure, con un toast integrale, a cena pollo arrosto e verdure. 

Quinto giorno

Per pranzo formaggio stagionato con spinaci e una fetta di pane tostato, a cena pesce bollito, insalata verde e una fetta di pane tostato.

Sesto giorno

A pranzo una macedonia di frutta, a cena pollo arrosto, insalata verde, frutta.

Settimo giorno

Pollo con insalata di pomodori e mezzo pompelmo, a cena carne magra con insalata e caffè. 

Bisogna bere almeno 4 bicchieri di acqua o tisane al giorno.

Il mantenimento della dieta Scarsdale

I suoi inventori l'hanno chiamata la dieta del mantenimento, sostenendo che l'alternanza di due settimane di dieta e due settimane di stop sia la soluzione perfetta per non perdere il peso forma conquistato. Ma a ben guardare, è vero proprio il contrario. Il regime è estremamente povero di carboidrati, con un apporto molto alto di proteine, in proporzione. Questo significa che nelle due settimane di interruzione ci sarà per forza un diverso equilibrio di nutrimenti, che non favorirà il mantenimento, con tutti i rischi delle diete low-carb. 


Opinioni sulla dieta Scarsdale

Se dagli Usa arrivano commenti entusiastici dai centri che propongono questa dieta, di altro avviso sono esperti e medici, che sottolineano come un regime restrittivo favorisca sì una perdita iniziale di peso, ma il rischio è quello che a diminuire sia la massa muscolare, non certo quella grassa: non certo il risultato sperato da chi si mette a dieta. Inoltre così tante proteine, risultano pericolose per la salute, se non bilanciate. Infine, quando un regime è molto drastico e rigido, le probabilità di riprendere i chili persi, con gli interessi, si moltiplicano.

Copyright foto: fermat / 123RF
Il documento intitolato « Scarsdale: il menù della dieta » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.