0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Frutta estiva: elenco delle proprietà

Quali sono i frutti estivi? Saperlo è importante perché la frutta di stagione è indicata per idratarsi, ma anche per soddisfare il gusto.

Frutti di tutte le forme e colori, purché maturino d’estate: ecco quali sono.


Basta un cesto di colorata frutta estiva e la bilancia va giù. La scusa che la frutta faccia ingrassare, infatti, a ben guardare non regge. Vero, si tratta di un alimento che contiene dello zucchero, ma anche molta acqua e fibre idrosolubili, perfette per idratare, preparare la pelle alla tintarella, farci sentire sazie senza ricorrere ad altri carboidrati o dolci e dessert. Inoltre, mangiare frutta (e verdura) secondo uno studio dell’European Journal of Nutrition aiuta anche a ridurre il rischio di malattie del cuore. Infine, secondo il Fondo mondiale per la ricerca sul cancro mangiare tanta frutta è una buona abitudine, che allontana il pericolo di sviluppare il tumore al colon.

Infine, può essere usata per una ampia varietà di ricette e preparati, ma è sempre bene prediligere quella di stagione: una buona abitudine sia per il nostro palato (si sa, gli alimenti consumati nel loro giusto periodo di maturazione sono più saporiti) sia per il pianeta, perché si ridurranno le emissioni di Co2 dovute al lungo trasporto.

Ecco quali sono i frutti estivi e l'elenco delle loro proprietà.

Copyright foto: monticello / 123RF

Proprietà delle albicocche

Le piccole albicocche sono ottime per la nostra tintarella.


Negli ultimi anni sempre più parole si spendono sull'importanza di proteggere la pelle dai raggi dannosi del sole. Se si provano dei rimedi naturali, contro l'eritema solare e le scottature è ancora meglio. Preparare la pelle, però, è fondamentale. Un punto di partenza per arrivare in spiaggia e dorarsi in modo sicuro e sano. La chiave di tutto si chiama betacarotene, che favorisce la formazione della vitamina A (che fa bene non solo alla pelle, ma anche alle ossa e al sistema immunitario). 

Ne sono ricchi tutti quei frutti che tendono all'arancione, come le piccole ma dolcissime albicocche estive: per favorire l’assimilazione dei giusti componenti si dovrebbe accompagnare ad una componente grassa. Quindi a colazione è bene rifornirsi di albicocche, mandorle e latte di soia, per un inizio di giornata splendente. 


Copyright foto: ragnarocks / 123RF

Ciliegie, proprietà e calorie

Tonde e rosse, sono tra i frutti più amati. Non sono solo buoni, ma anche sani.


Il loro colore acceso è tra i più amati di grandi e piccini. Il rosso della ciliegia è il migliore amico delle ragazze che vogliono iniziare una alimentazione più sana. Si tratta infatti dello snack light ed estivo per eccellenza, ideali per essere trasportate e mangiate in ufficio o in spiaggia. 

Quando la fame colpisce e si vorrebbe assaggiare qualcosa di sfizioso, infatti, non c’è niente di meglio che delle piccole ciliegie (possibilmente non trattate e bio), ricche di fibre solubili (che fanno passare la fame) e acqua, per un totale di meno di 40 calorie per un etto di piccoli frutti – anche se è bene non andare oltre un paio di manciate, per evitare il mal di pancia. E forniscono anche un moderato apporto di potassio, ideale per riprendere vigore dopo qualche ora di tintarella. 


Copyright foto: Nagy-Bagoly Arpad  / 123RF

Le fragole, vitamine contro il raffreddore

Le fragole sono un’ottima fonte di vitamina Ce si mangiano senza sensi di colpa.


Che d’estate sia impossibile raffreddarsi è tutto da dimostrare. L’aria condizionata imperante in casa e in ufficio, spesso (mal) usata per combattere il caldo estivo, causa i classici stati di raffreddamento. Contro i quali si può cercare di giocare in difesa, con tanta vitamina C: ne sono ricche le dolci e succose fragole, tanto che una bella tazza (un etto e mezzo) si avvicina al fabbisogno giornaliero delle donne. 

Oltre alla vitamina C, le fragole sono ideali per favorire l’assorbimento del ferro, quindi una insolita ed elegantissima insalata di spinacini baby e fragole a fettine è il mix ideale per chi ha carenze di questo elemento.


Copyright foto:  Olga Miltsova / 123RF

Anguria: proprietà e calorie

Buona e dissetante, l’anguria è regina della tavola estiva.


La scelta migliore, per chi è a dieta, è una della fetta di anguria, per spezzare la fame ma anche il gran caldo. Si tratta infatti di un frutto dissetante, rinfrescante e soprattutto povero di calorie. Non bisogna esagerare, tuttavia una bella fetta di anguria è una soluzione di benessere a tutto tondo.

Non solo aiuta il fisico a depurarsi, favorendo la diuresi, ma permette di reintegrare sali e minerali persi con il caldo o lo sforzo fisico. Inoltre, data la massa della sua polpa, permette di sentirsi facilmente sazi, oltre che appagati nella voglia di zucchero. Non è finita qui: secondo gli studi recenti pubblicati sull'American Journal of Hypertension ci potrebbe aiutare ad abbassare la pressione quando è troppo alta. 


Copyright foto: subbotina / 123RF

I fichi, diuretici per eccellenza

Uno dei dolci estivi per eccellenza: i dolcissimi fichi.


Tra i frutti estivi più dolci ci sono sicuramente i fichi, che freschi si trovano solo d’estate, mentre i fichi secchi si apprezzano di più d’inverno. Il fatto di essere così dolci, può essere la ragione di tanta bontà, ma non deve trarre in inganno.

Certo contiene dello zucchero, ma non più di molti altri frutti. E in più quelli che maturano a giugno e luglio hanno proprietà diuretiche e digestive. In generale, contengono anche potassio, fosforo, ferro e calcio. Ricchi di minerali, insomma, ma anche fonte di vitamine del gruppo B. Non vanno quindi banditi, semmai limitati: due-tre fichi al posto del dolcetto di fine pasto, oppure come snack, sono una valida soluzione che manterrà in linea.


Copyright foto: margouilla / 123RF

Melone: poche kcal e tante vitamine

Non attenta alla linea e anzi fa bene: via libera al melone, quest’estate.


Melone, che passione. Si tratta di un frutto non solo buono, ma estremamente duttile. C’è chi lo mangia a fine pasto e chi se lo tiene per una colazione rinfrescante, chi lo sfrutta come diversivo per golose insalate e chi per degli spiedini light di frutta. E c’è chi si lascia tentare dal classico duetto, con fette di prosciutto. 

Si tratta di un alimento che ci fa molto bene, perché favorisce l’apporto di vitamina A, che aiuta pelle, occhi, ossa e sistema immunitario grazie al suo precursore, il betacarotene. Inoltre ha pochissime calore, appena 32 per un etto di frutto.

Leggi anche: Le kcal del melone

Copyright foto: Christian Jung / 123RF

Pesche, ricette di salute

Vitamina E in tavola, con la pesca, da usare in tante preparazioni.


Anche con le pesche si possono preparare innumerevoli variazioni ai nostri soliti piatti. Si aggiunge alle insalate, si condisce leggermente per un carpaccio dolce, si usa nelle macedonie, si cuoce per dei goloso crumble di pesche o in una torta di pesche alla crema. Sono ricche anch’esse di carotenoidi, ma hanno anche proprietà lassative e diuretiche. Infine, contengono delle preziose vitamine, come la vitamina C, E e del gruppo B.

Non solo: sono una fonte di potassio (circa l’11% del fabbisogno giornaliero) che aiuta a dare vigore ed energia sufficienti ad affrontare con buonumore le calde giornate estive. 


Copyright foto: Elena Elisseeva / 123RF

Ribes rosso, l'antitumorale

Contro il gonfiore delle gambe tipico del gran caldo, ecco che agisce il ribes rosso.


Nella stagione estiva, per abbellire un buon piatto, niente funziona come il ribes rosso. Decorativo, acidulo come tutti i frutti rossi e perfetto per accompagnare tanti piatti dolci e salati.

Contiene la fisetina e le antocianine, che apportano quell'intenso colore rosso: degli elementi protettivi per l’organismo, oltre che antitumorali e ottimi per l’intero sistema circolatorio. Non solo, sono dei toccasa contro il piedi e gambe gonfie, mentre le nonne lo consigliavano come diuretico, in caso di infezioni urinarie e cistite. Il sapore acre ci suggerisce il basso contento di zuccheri di questo piccolo frutto che, insieme alla polpa, viene usato in erboristeria come unguento lenitivo. 


Copyright foto:  subbotina / 123RF

Uva: proprietà e virtù per tutti

L’uva si presenta in innumerevoli varietà. Tra le più benefiche, c’è quella nera.


Dalla ritenzione idrica all'insufficienza venosa, dalle emorroidi alle verruche, il piccolo acino d’uva è considerato un frutto a dir poco miracoloso. Merito soprattutto dell’elevato contenuto di polifenoli, soprattutto l’uva nera, che nella buccia abbonda in resveratrolo, il quale assicura proprietà antiossidanti e anticancro. 

Gli acini, in generale, sono molto ricchi di zuccheri direttamente assimilabili. Il suo alto indice glicemico la rende poco indicata a chi ha problemi di diabete, ma è perfetta per gli sportivi e, in generale, si può consumare tranquillamente, basta che lo si faccia con moderazione. 


Copyright foto:  Nikolina Petolas / 123RF