Ambra Angiolini-Renga: da Massimo Giletti match (con imbarazzo)

Massimo Giletti incalza Ambra Angiolini ospite de L'Arena cercando di scucirle dettagli sulla sua vita privata e dopo l'iniziale imbarazzo incassa una lezione di vita. 

Ambra Angiolini tiene testa a Massimo Giletti che a L'Arena scava nel suo passato amoroso.


Ospite a L’Arena di Massimo Giletti, Ambra Angiolini snocciola (suo malgrado) aneddoti "inutili" del suo passato, difende con orgoglio le sue origini proletarie (che l'hanno portata a diventare una professionista da David di Donatello, Nastro d'Argento, Ciak d'Oro e Globo d'Oro) e nasconde a stento il suo imbarazzo scatenato da domande (altrettanto) inutili e (alquanto) imbarazzanti del conduttore. Non che Giletti non le tributi i dovuti onori, tuttavia nel mainstream, le scivolate finali fanno più rumore di tutto il resto.

Facciamo un passo indietro: che la storia con Francesco Renga sia finita dopo dieci anni d’amore e due figli si sa dallo scorso novembre. Che l’attrice sia restia a raccontare in pubblico la sua vita privata è noto da sempre. Che abbia scelto di rimanere a Brescia per amore di Leonardo e Jolanda lo hanno scritto tutti i giornali di gossip. Che la ferita faccia male lo sa chiunque sia mai stato innamorato e si sia ritrovato a fare i conti con la parola addio. 

Nonostante ciò Massimo Giletti incalza dando il via a un quiz culinario con Alessandra Spisni, la cuoca de La Prova del Cuoco in collegamento, chiedendole d’indovinare le tipiche portate bresciane. Siparietto a cui si era sottoposto un mese fa Francesco Renga. Ambra diventa una statua di sale e non capendo dove il conduttore vuole andare a parare, né se all’altro capo del telefono ci sia la cuoca o il suo ex, ammutolisce. Poi si volta, cercando forse lo sguardo amico del suo agente. La ciliegina sulla torta arriva quando Giletti, con una metafora culinaria, cita il suo ex e l’affermazione secondo cui i due avevano gusti differenti: "Stai dicendo tutto tu, Massimo, questo è un viaggio senza ritorno. Dove stai andando Massimo? Torna da me. Dico solo che io e Francesco avevano due differenti visioni di cucina, la sua era malsana" gli risponde Ambra, per le rime.

Superata la prova, Giletti torna all’attacco dicendole, in sintesi, che insomma, Brescia non è proprio una grande città in cui crescere i figli, che suo padre l’ha trapiantato in una grande città e per questo gliene è grato. Ambra prende fiato e consapevole di essere in ballo, balla, rispondendogli prima che a Brescia ci è andata "per amore" e poi che, sempre per amore, intende rimanerci: "Brescia è diventata anche un po’ la mia città, ci vivo da 14 anni, sono legata, mi ha portato a vivere e fare un percorso difficile ma molto profondo che adesso è cambiato. Ma bisogna essere lucidi: i mie figli sono nati lì, devi fare delle scelte, cercare di essere il meno egoista possibile". Giletti non è soddisfatto, le chiede se e quanto sia faticoso donare agli altri: "Non è faticoso donare perché io ricevo tanto da loro, da Jolanda e da Leonardo, è bello, è una sfida ancora nuova, che penso di poter vincere perché non sono io e basta". Partita vinta da Ambra che, senza scucirsi, ha dato a tutti i telespettatori una (serie di) lezione di vita.

Copyright foto: Kika Press
Il documento intitolato « Ambra Angiolini-Renga: da Massimo Giletti match (con imbarazzo) » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.