Levonorgestrel: utilizzo ed effetti collaterali

Fai una domanda
Il levonorgestrel, è il principio attivo di diverse soluzioni contraccettive, quali pillole anticoncezionali e pillola del giorno dopo. Quale il suo uso e quali i suoi effetti collaterali?


Definizione

Il levonorgestrel è un progestinico, ormone, che blocca l’ovulazione. Esso può costituire un metodo contraccettivo a lungo termine se somministrato a basso dosaggio durante il ciclo mestruale. Sotto forma di compresse, una sola di esse è sufficiente per rendere efficace la sua azione.

Utilizzo

Levonorgestrel ha due utilizzi principali entrambi mirati ad evitare una gravidanza. Esso rientra nel gruppo di dispositivi intrauterini (spirale Mirena) ma viene per lo più impiegato come contraccettivo d’urgenza, dopo un rapporto sessuale avvenuto senza protezione contraccettiva o in caso di difetti nel metodo contraccettivo adottato (rottura del preservativo, dimenticanza del contraccettivo orale abituale, ecc.) o in caso di rapporti non desiderati.

Proprietà

Il levonorgestrel impedisce la gravidanza bloccando o ritardando ‘ovulazione. Esso agisce anche a livello della mucosa uterina impedendo la fecondazione dell’ovulo. Levonorgestrel impedisce così agli spermatozoi di fissarsi sull’ovulo. Esso però non risulta efficace una volta che l’ovulo è stato fecondato e che l’impianto è stato installato, in tal caso non può provocare l’aborto.

Modalità d’uso

In un contesto in cui si deve ricorrere alla contraccezione d’urgenza, il levonorgestrel deve essere assunto il prima possibile, in un lasso di tempo massimo di 72h dopo l’avvenuto rapporto sessuale a rischio di una gravidanza non desiderata. Più la giusta dose del farmaco è assunta rapidamente, più essa si rileva efficace. Questa sostanza deve essere presa con un dosaggio di 1.5 mg o due compresse da 0.75mg nell’arco di 12h.

Controindicazioni

Levonorgestrel non deve essere utilizzato su donne già incinte, poiché essa potrebbe compromettere la salute del feto. Le compresse indicate sono solo per uso d’emergenza e non devono essere utilizzate come metodo contraccettivo abituale.

Effetti collaterali

Come la maggior parte degli effetti colalterali indicati sui bugiardini delle pillole contraccettive, levonorgestrel può causare disturbi cardiovascolari: trombosi, edema, ritenzione idrica, vertigini, nausea, acne, porpora, disturbi della libido, perdine, seno gonfio, crampie disturbi della vista. Consultare il medio prima di decidere se assumere questo tipo di farmaci.

Farmaci a base di levonorgestrel

Esistono diversi tipi di farmaci che hanno levonorgestrel come principio attivo in associazione ad un’altra sostanza: Microgynon ®, Evanor ®, Novogyn ®, Loette ®, Miranova ®, Trinordiol ®, Egogyn ®, Lestronette ®, Lovette ®, Naomi ®. Mentre esistono farmaci unicamente con levonorgestrel quali Mirena®, Microval ®, Norlevo®, Levonelle®, per lo più farmaci di contraccezione d’urgenza, la cosiddetta pillola del giorno dopo. Si ricorda che tutti i farmaci qui elencati, se pur non costituiscono un elenco esaustivo, sono prescritti previo consulto e ricetta del medico.

Foto: © molekuul - 123RF

Potrebbe anche interessarti