0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Coriandolo, il prezzemolo cinese che dà gusto (quasi) a tutto

Aromatico, dal sapore intenso e acidulo, il coriandolo insaporisce verdure, carni, pesci, formaggi e funghi: non è un caso se lo chiamano il "prezzemolo cinese".

In foglie o in semi, il coriandolo è molto usato nelle cucine di mezzo mondo.


A patto di amare il suo sapore intenso e un po’ acidulo, il coriandolo sta bene (quasi) con tutto. Esalta il sapore di carni bianche e rosse, guarnisce il pesce, le verdure (anche sott’olio o sott’aceto), le frittate e perfino i formaggi e i funghi. Non è un caso, insomma, se l'altro suo nome è "prezzemolo cinese" ed è utilizzato nelle cucine di mezzo mondo in foglie (dal sapore più intenso) e in semi (più delicati, solitamente combinati ad altre spezie, vedi il caso del curry e del Garam Masala indiano) in una miriade di ricette. L’importante è assicurarsi che sia gradito, dal momento che il coriandolo, dal greco corys, “cimice”, emana un odore che ad alcuni ricorda quello degli animaletti puzzolenti, analogia che è valsa al coriandolo l'appellativo di erba cimicina.

È simile al prezzemolo?

Ricordate: il coriandolo è come il prezzemolo, se vi piace avete via libera praticamente su tutto. Due grandi classici sono l’insalata di cavoli o crauti e quella di finocchi insaporite al coriandolo, ma i semi e le foglie insaporiscono anche le zuppe (è ottimo in quella alla zucca), le minestre di verdure e i piatti a base di legumi. Tra tutti, la crema di fagioli che in Messico chiamano frijole refritos. E ancora: provatelo nelle torte salate e cimentatevi nell’insalata ai semi di coriandolo che si fa mescolando 2 cucchiaini di semi tritati a pane raffermo, un po’ di succo di limone, peperoni verdi, pomodori maturi, cipollotti, olive verdi, tonno sott'olio e formaggio tipo feta. 


Carne, pesce e non solo

Dal chili con carne messicano alle fajitas in stile tex-mex - le tortillas ripiene di bocconcini di manzo e pollo, saltati con verdure e spezie -, passando per il cous cous alla marocchina, il coriandolo è l’ingrediente segreto di molte cucine tradizionali. Perfino i funghi delle quesadillas vanno a braccetto con la spezia che insaporisce il ripieno di cipolle, champignon, pomodori a tocchetti e un’abbondante spolverizzata di formaggio grattugiato. Per palati alle prime esperienze si consiglia di usarlo nelle marinature della carne (ottimo con l’agnello) insieme a pepe, succo di mele, di limone, pepe, menta e aglio. Se vi conquista lo step successivo è la zuppa di pesce alle quattro spezie: cumino, coriandolo, pepe di Cayenna e menta abbinati a pomodori, noci, cannella e chiodi di garofano per un tripudio indimenticabile di aromi. 

Copyright foto: Fotolia

Potrebbe anche interessarti

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo