0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Unghie pelose: dalla New York Fashion Week arriva la Furry Nail

Unghie pelose e dettagli furry: dalla Fashion Week newyorkese arriva l'ultima tendenza in fatto di nail art.

Le unghie pelose proposte da Libertine alla New York Fashion Week sono l'ultimo trend in fatto di nail art.


L'ultimo stravagante trend? Le unghie pelose! A dettare legge in fatto di nail art del prossimo autunno- inverno è Libertine, che propone modelle dalla manicure pelosissima e mai vista prima. Tante, infatti, le nuove tendenze come la glass o la french colorata, ma nessuno aveva mai osato tanto quanto il direttore creativo di CND Jan Arnold, che ha creato una manicure alternativa, applicando dei ciuffi di pelo sull'unghia a mo' di grizzly.

La Furry Nail, infatti, non è altro che l'applicazione di peli sintetici su una manicure di base colorata o neutra. Si parte da uno smalto della tonalità desiderata a cui applicare dei ciuffetti di pelliccia ecologica, da abbinare al colore scelto. Se lo smalto di base è bianco si può creare una nail art black & white o tono su tono, fino ad arrivare ai contrasti più stravaganti, come il viola ed il verde o il giallo e nero. La più classica furry nail, però, prevede sfumature di colore beige e marroni, come un vero orso bruno, sì ma in versione glamour.

Questo tipo di nail art ben si abbina ad unghie a mandorla, perché la loro forma permette una migliore applicazione, ma niente vieta di realizzarla anche su lunghezze più corte, utilizzando solo piccoli inserti di pelo qua e là, piuttosto che sull'intera unghia. Per far aderire la peluria allo smalto basta utilizzare la classica colla da nail art, che assicura un fissaggio sicuro e duraturo. Un po' eccessiva? Sicuramente, ma soprattutto un'idea originale in un campo in cui la parte più divertente è proprio osare.

Copyright foto: Instagram @Marshbarscloset
Il documento intitolato « Unghie pelose: dalla New York Fashion Week arriva la Furry Nail » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.