Dalila di Lazzaro: ero incinta ma mio figlio è morto

Fai una domanda

Dopo il figlio 22enne morto in un incidente stradale, Dalila di Lazzaro ha provato a diventare di nuovo mamma a 62 anni. Il sogno, però, si è interrotto con l’aborto. 


Dalila Di Lazzaro ha provato a diventare mamma a 62 anni ma ha perso il bambino durante la gravidanza.

 

Dalila Di Lazzaro parla, sulle pagine di Chi, del suo sogno di maternità,  un desiderio mai sopito dopo la morte di suo figlio Christian appena 22enne in un incidente d’auto avvenuto nel 1991. Un sogno d’amore, il suo, che si è infranto e che ha sfidato le leggi della biologia: a 62 anni, confessa, "ho perso il bambino che portavo in grembo".  

Sono passati 14 anni dala morte di Christian, ma all’amore di un figlio, Dalila Di Lazzaro non ha mai voluto rinunciare del tutto tentando in extremis addirittura una maternità in età avanzata. “Nonostante l’età ho cercato di avere un bambino – ha svelato sulle pagine del settimanale diretto da Alfonso Signorini - ma ho abortito. I medici mi avevano detto che sarebbe stato un passo azzardato, ma ho tentato ugualmente“. 

Un tentativo che si è concluso nel peggiore dei modi, spazzando via il sogno di un bambino e facendo concludere la storia d’amore con il compagno. “Un aborto è una prova dolorosa per la coppia – ha raccontato ancora - perché lascia un senso di vuoto incolmabile, difficile da sanare:  è il sogno più grande della vita che si spezza, un attesa di futuro che si interrompe rendendo il presente insostenibile e grave”. 

Grave al punto che Dalila non ha nessuna intenzione di riprovarci. ”Il dolore è troppo forte e a questo punto non farò un altro tentativo – conclude infatti -, preferirei decisamente adottare. Donare amore a un figlio è naturale per una donna anche se non ci sono legami di sangue, però la legge italiana non me lo consente perché sono single. Ma non mi voglio arrendere“. 

E così la 62enne Dalila di Lazzaro continua a lottare, malgrado le maldicenze e gli scetticismi. 

Copyright foto: Kika Press