0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Maria Elena Monego: la bellezza mediterranea non trova spazio in passerella

Spesso, in passerella si vedono ragazze molto magre, mentre quelle un po' più formose sembrano non avere spazio. Ne abbiamo parlato con la modella Maria Elena Monego, che a causa della sua bellezza mediterranea ha dovuto lottare per trovare un posto sotto i riflettori.

Maria Elena Monego, modella da 8 anni, ha organizzato una protesta nell'estate 2013 per difendere la bellezza mediterranea contro le ragazze troppo magre in passerella.


Nel 2006, il ministro delle Politiche giovanili, Giovanna Melandri, aveva lanciato un appello agli stilisti e alle case di moda per invitarli a dire basta alle taglie 36 e 38 in passerella, onde evitare il diffondersi di un fenomeno che in quel periodo colpiva due milioni di ragazze italiane.

Nonostante ciò, però, la magrezza in passerella non è mai passata di moda; lo sanno bene tutte quelle modelle italiane che pur avendo una bella presenza sul catwalk si vedono spesso rifiutate perché troppo formose. Abbiamo ascoltato la testimonianza di  Maria Elena Monego, modella da otto anni e simbolo del Made in Italy. 

Maria Elena, quando hai iniziato a lavorare come modella?

Avevo sedici anni quando ho scattato il mio primo catalogo di lingerie, mi avevano scelta perché volevano una ragazza con un po' di forme. Ricordo che mi avevano truccato in un modo da sembrare meno giovane!

Quali difficoltà hai dovuto affrontare nel corso della tua carriera?

Appena arrivata a Milano ho lavorato per un periodo con una delle più prestigiose agenzie di moda e ricordo che ai casting è stata davvero dura. Ma la situazione in verità continua a peggiorare col tempo perché la competizione tra le varie agenzie è altissima, ragion per cui molte volte le selezioni vengono fatte in base a degli accordi già presi in precedenza. Insomma una vera giungla! E alla fine sono finita a lavorare come freelance, e devo dire che forse per me è stato meglio così...

Anche le tue forme sono state un problema. Perché la bellezza mediterranea non è molto presa in considerazione?

Gli stilisti continuano a volere modelle molto magre in passerella perché nessuna deve essere appariscente, così da riuscire a far risaltare al meglio il vestito, proprio come dei manichini!

Cosa hai fatto per combattere i pregiudizi?

Ho organizzato una protesta nell'estate del 2013 in via Montenapoleone, a Milano, promuovendo le modelle “Made in Italy” e protestando contro i marchi di moda italiani che danno lavoro solo alle ragazze, spesso straniere, con corpi troppo scheletrici. Dopo questa manifestazione sono come diventata un simbolo per le altre che come me hanno avuto difficoltà ad emergere.

Quindi hai visto anche altre ragazze escluse solo perché formose?

Sì, ho visto ragazze escluse a causa del loro seno abbondante o per colpa di pochi chili in più rispetto alle altre. La verità è che un fisico tonico con tutte le curve al posto giusto sembra spaventare anziché piacere! E di conseguenza ai casting ormai si presentano, nella maggior parte dei casi, soltanto ragazze straniere o ragazze italiane troppo magre.

Come pensi debba essere una vera modella?

Una vera modella dovrebbe avere un aspetto curato, dei tratti piacevoli, essere in buona forma fisica e in salute soprattutto!

Cosa diresti alle ragazze che aspirano alla magrezza delle passerelle?

Non pensate a quelle modelle come esempi di bellezza, sono poco affascinanti e spesso non sono ragazze in salute! E a dir la verità neanche gli uomini ne sono attratti!

Lascia un messaggio per gli stilisti...

Mi piacerebbe che per la moda come per tutti gli altri settori, le aziende si sforzassero di valorizzare i talenti e le risorse del nostro paese, valorizzando le donne curvy. Non bisogna sfruttare l’etichetta del Made in Italy solo per vendere gli abiti, ma anche per mettere in risalto la bellezza mediterranea, perché noi italiane siamo fatte così, noi non ci vediamo rappresentate da quelle ragazze troppo magre in passerella!

Ringraziamo Maria Elena Monego che potrete ritrovare protagonista in The Fishing Beauty, la serie tv sulla pesca estrema in onda su EXPLORA HD (canale 415 di Sky).

Copyright foto: Cotton Club
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo