0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Castelli da favola vendesi

Dal Nord al Sud Italia i castelli da favola in vendita sono più di settanta. Il Piemonte la regione più economica, la Toscana la più richiesta. I prezzi oscillano tra i 1000 e gli 8500 euro al metro quadro. 

Il Castello di Tavolese appartenne alla famiglia di Farinata degli Uberti: 7.676 metri quadrati di interni e 62 ettari di parco, oltre ad altri edifici tra cui una chiesa e varie coloniche.


Aggiudicarsi un castello che fu di personaggi finiti nella Divina Commedia non ha prezzo. Se poi la cifra è modica - tra i 1000 e gli 8500 euro al metro quadro - e le condizioni perfette, ancora meglio. A farsi un giro sul sito di Lionard Luxury, la tentazione renderebbe chiunque ladro. C'è il Castello di Tavolese vicino a Firenze, che fu di quel Farinata degli Uberti, che Dante Alighieri condanna all'Inferno tra gli eretici epicurei "che l'anima col corpo morta fanno", e c'è quello nei pressi di Monteriggioni, un paese fuori dal tempo, che fu di Sapia Salviani, la nobildonna senese che invece fu spedita in Purgatorio tra gli invidiosi: per comprarlo servono (solo) 2,5 milioni di euro (ma poi ne servono altrettanti per ristrutturarlo). "Solo nel nostro sito - afferma l'amministratore delegato di Lionard Luxury Real Estate, Dimitri Corti - abbiamo in vendita 37 castelli, ma in portfolio ce ne sono oltre 70 in tutta Italia". E sono quasi tutti in ottimo stato, alcuni già convertiti in strutture turistiche o aziende agricole. 

Il castello di Sapia Salviani nei pressi di Monteriggioni - completamente da ristrutturare - è in vendita a 2,5 milioni di euro.

Il problema non è tanto comprarli ma più che altro mantenerli a fronte di una pressione fiscale da record. Per questo i proprietari cercano acquirenti fuori confine, gli unici interessati ad investire in proprietà che definire di lusso è riduttivo e gli unici abituati ai prezzi stratosferici degli immobili. Vedi Mayfair, a Londra, o Central Park a New York dove per un appartamento di 150 metri quadrati ci vogliono 6 milioni di euro. In questo caso, invece, il rapporto qualità prezzo e benefici è decisamente più vantaggioso. Dimitri Corti, il giovane imprenditore fiorentino che nel  2008 ha fondato l'agenzia che in pochi anni è diventata la prima società in Italia nel settore immobiliare della fascia luxury, con un portfolio di oltre mille proprietà immobiliari e un target medio di riferimento che oscilla tra i 5 e i 10 milioni di euro, la sa lunga in merito: "l'acquisto di un immobile di grande valore come un castello - prosegue Dimitri Corti - si traduce sempre in un'opportunità perché crea un indotto economico nel territorio anche in termini occupazionali". 

Il Castello del Monferrato, perfettamente restaurato, si compra con sette milioni.

Scendendo nel dettaglio, le proprietà più vantaggiose si trovano in Piemonte, dove per un castello di quasi 6 mila metri quadri completamente ristrutturato, tra i più scenografici del Monferrato, immerso in un parco di alberi secolari e con tanto di foresteria del Cinquecento, bastano circa sette milioni di euro, poco più di mille al metro quadro. Occasioni simili si trovano anche in Liguria, in Emilia Romagna, in Umbria, nel Lazio, e nella tanto amata Toscana dove è in vendita l'ottocentesco (e restaurato a regola d'arte) Castello di Acquabella, nella Riserva Naturale di Vallombrosa, vicino all'omonima Abbazia. Sulla costa tra Livorno e Castiglioncello si trova invece un castello del primo Novecento con tanto di due torri merlate, una vista mozzafiato sul mare e un parco ricco di palme, querce, vecchi pini e piante esotiche. 

Insomma, fatevi un giro: se sognare non costa nulla, a riqualificare le nostre meraviglie storiche, ci pensano i ricchi stranieri.

Copyright foto: Lionard Luxury Estate
Il documento intitolato « Castelli da favola vendesi » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.