Candice Huffine, curvy è più bello

Fai una domanda
La top model Candice Huffine ha sdoganato le curve abbondanti sulle passerelle: il portale curvitaly.com al debutto oggi e il Calendario Pirelli hanno fatto il resto. 

La top model Candice Huffine è ora testimonial di Fiorella Rubino.


Al bando la taglia 38: il tempo delle modelle scheletriche è agli sgoccioli. Se n'è tanto parlato, ora diventa vero: il calendario Pirelli ne è testimone (e spartiacque) e il portale di moda curvitaly.com, dedicato alle donne che al disotto della 42 non sono mai scese, pure. Il merito è di chi alle proprie curve non ha voluto rinunciare e sulle passarelle ci è finita lo stesso. Parliamo di Candice Huffine, la 29enne top model di Washigton DC più abbondante che ci sia: un metro e ottanta di altezza, quinta di reggiseno coppa D, per novanta chili di peso. E il merito è anche di Steven Meisel, il fotografo del Calendario Pirelli 2015 che tra Adriana Lima, Natalia Vodianova, Isabeli Fontana e Raquel Zimmermann ha infilato anche lei, Candice Huffine.

In Italia le gambe lunghe, le curve morbide e le labbra sensuali di Candice sono famose da un bel po': dopo aver prestato le sue forme per oltre cinque anni a Elena Mirò, ora è la protagonista della nuova campagna Autunno Inverno 2014 di Fiorella Rubino. Non a caso Curvitaly - il portale che debutta online il 21 ottobre, proponendo tante idee per valorizzare la bellezza con link all’area e-com dei brand Elena Mirò e Fiorella Rubino, che nel tempo verranno affiancati anche da Luisa Viola e Per te by Krizia - l'ha scelta come madrina.

Per la presentazione dell'almanacco più famoso del mondo tocca aspettare il 18 novembre. Nel frattempo, non si può che simpatizzare con le coraggiosa e solare Candice che, nel backstage fotografico dichiarava: "Ieri sera, prima di venire qui sul set con le altre ragazze, pensavo a questa cosa di essere la novità. E mi sono venute le lacrime agli occhi. È davvero un cambiamento forte voler inserire nel cast una ragazza con la mia immagine". Già, "questo è un piccolo passo per l'uomo, un gigantesco balzo per l'umanità", viene da pensare per dirla con la celebre frase di Neil Armstrong il giorno che mise piede sulla Luna.

Copyright foto: Fiorella Rubino

Potrebbe anche interessarti