0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Amal Clooney, first lady dell'eleganza

Amal Clooney, avvocatessa specializzata nei diritti umani, difende al meglio anche il diritto alla femminilità sfoggiando classe e stile anche quando è lontana dai riflettori. 

Amal Clooney in versione avvocatessa, elegante e chic.


Quando si pensa a un avvocato viene in mente un completo classico e serio, per non dire austero. Ma se pensassimo a un'avvocatessa? La risposta la troviamo nei look della bellissima Amal Alamuddin, l'elegante 36enne inglese di origini libanesi che il 27 settembre 2014 è diventata ufficialmente la moglie di George Clooney.
Amal è ormai un'icona di stile, forse per la semplicità con la quale porta i suoi abiti. L'avvocatessa è specializzata in diritti dell'uomo, ma con il suo look difende bene anche quelli della moda: le sue scelte, come il vestitino in macramè di Giambattista Valli durante il suo soggiorno a Venezia, o l'abito pantalone di Stella McCartney per il matrimonio civile con George, non sono mai scontate, ma sempre raffinate.  Con un portamento sofisticato e un fisico da modella, Mrs. Clooney è diventata un esempio di eleganza per tutte le donne.

Amal in Giambattista Valli con il marito George Clooney, a Venezia.


Elegante lo è sicuramente anche sul piano professionale: pare, infatti, che Amal abbia rinunciato al suo viaggio di nozze con George per occuparsi di una causa che le sta molto a cuore dal 2011, quella di aiutare la Grecia a riportare ad Atene i fregi del Partenone custoditi al British Museum di Londra dal 1803. 
Anche se lontana dai riflettori (ma consapevole che i paparazzi sono sempre in agguato), Amal mantiene la sua classe nel vestire; per i vari incontri con i ministri greci indossa ogni giorno un tailleur diverso, con il bianco come colore dominante, simbolo di eleganza e purezza, e perfetto per mettere in risalto i suoi capelli castani e il suo incarnato dorato.

Amal Clooney indossa un tailleur bianco per incontrare i ministri greci ad Atene, ottobre 2014.


Prima di diventare la fidanzata dell'attore più affascinante di Hollywood, Amal aveva uno stile ben più minimalista. Che George abbia assoldato per lei un'armata di stylist? Oggi, la signora Clooney può contare sull'aiuto di personaggi del calibro di Anna Wintour, direttrice di Vogue USA. Per i giorni a Venezia, infatti, la neo signora Clooney sceglie abiti di Alexander McQueen e Stella McCartney, stilisti consigliati dalla Wintour anche a Kate Middleton, altra icona di eleganza.
Povero George! Con una “first lady” così perfetta rischia di farsi rubare i riflettori!

Copyright: Kika Press

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo