1
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

La cascina design di Alberto Alessi

Il presidente di Alessi, azienda specializzata negli oggetto design, ha trasformato una vecchia cascina in una casa e realizzato il suo sogno: produrre del vino biodinamico.  

La Cascina Eugenia, a Pratolungo (NO), proprietà di Alberto Alessi.


Alberto Alessi è un imprenditore d'altri tempi. La sua azienda, ereditata dallo zio Giovanni, ha ancora sede a Crusinallo di Omegna, in Piemonte. E la sua casa si trova a pochi chilometri di distanza, a Pratolungo (NO). Dieci anni fa, in questa frazione sulle colline del lago d'Orta, Alessi ha comprato la Cascina Eugenia, una fattoria del XVII secolo. Ci sono voluti otto anni di lavori, guidati da Francesco e Alessandro Mendini (architetto e storico collaboratore del brand), per trasformarla in una casa per Alberto, sua moglie e sua figlia. I terreni circostanti sono stati bonificati per creare una vigna, coltivata seguendo i principi dell'agricoltura biodinamica.

Copyright foto: Giacomo Giannini

Un panorama romantico

La Cascina Eugenia è costruita sulle colline che circondano il lago d'Orta.


La Cascina Eugenia, costruita in collina, offre una vista spettacolare sul lago d'Orta, da sempre meta prediletta di artisti e pittori. Davanti alla casa e al suo curatissimo prato all'inglese sono stati piantati i filari di vite. Avere una vigna era da tempo nei sogni (e nei progetti) di Alberto Alessi, che produce del Pinot Noir, dello Chardonnay, uno spumante e un vino di uve stramature. 

Copyright foto: Giacomo Giannini

Come in un loft

La stanza principale di casa Alessi comprende il salotto, la sala da pranzo e la cucina.


L'antica cascina appartenuta alla Signora Eugenia Fortis è stata completamente ristrutturata, ma non stravolta. Il cuore della casa è il salotto-sala da pranzo, con cucina a vista. In fondo alla stanza ci si rilassa sui divani design, davanti al grande camino. Al centro, ci si ritrova intorno a un lungo tavolo per le cene in famiglia. Il soffitto, con le sue travi a vista in legno chiaro, si apre sulla biblioteca del primo piano. Alberto Alessi è un grande appassionato di letteratura, e possiede più di 3500 volumi.

Copyright foto: Giacomo Giannini

Tutti a tavola!

Il tavolo di castagno sembra fatto apposta per le cene con amici e famiglia.


Il pezzo forte dell'arredamento, nonché uno dei mobili preferiti della famiglia Alessi, è il grande tavolo in legno di castagno, ricavato da un albero del giardino. Intorno sono disposte delle sedie firmate da celebri designer, da Gio Ponti ad Alvar Aalto. Questo spazio conviviale è illuminato dalla luce naturale che filtra dalle grandi vetrate e da due lampade bianche appese al soffitto.

Copyright foto: Giacomo Giannini

Relax acquatico

La piscina e la spa, minimaliste e rilassanti.


Dalla sala da pranzo si accede alla piscina e alla spa. L'architettura è minimalista: il pavimento di pietra grigia, le travi a vista e le grandi vetrate creano un'impressione di continuità con il resto della casa. Sul fondo della vasca sono disegnati dei mosaici blu che aggiungono un tocco artistico a questo ambiente sobrio ed essenziale.

Copyright foto: Giacomo Giannini

Botti a regola d'arte

La cantina è dedicata alla fermentazione e alla conservazione del vino.


Alberto Alessi ha sfruttato una parte della sua grande casa per creare una cantina in cui lascia fermentare il vino. Sulle botti sono disegnati degli omini che ricordano le incisioni di Girotondo, una celebre serie di oggetti (cestini, vassoi...) creata dal designer Stefano Giovannoni.

Copyright foto: Giacomo Giannini

Un liquore prezioso

La bottiglia Leo è il primo oggetto design creato da Alberto Alessi.


La cantina è anche il luogo in cui Alberto Alessi custodisce gelosamente il suo vino, chiamato La Signora Eugenia e il Passero Solitario. È lui che ha disegnato la bottiglia, pur non essendo un designer di formazione. Si è ispirato a un disegno di Leonardo da Vinci e ha rispettato le proporzioni della sezione aurea. La bottiglia, chiamata Leo, è un vero e proprio oggetto di design.

Copyright foto: Giacomo Giannini

A perdita d'occhio

Cascina Eugenia vista dall'alto.


Le vigne occupano attualmente tre ettari di terreno, ma Alberto Alessi vorrebbe aumentare la produzione e ha già acquistato un ettaro supplementare. In compenso, il proprietario della cascina ammette di non salire quasi mai sulla torre che consente di ammirare il lago d'Orta e le colline circostanti, verdi e rigogliose grazie alle piogge abbondanti. 

Copyright foto: Giacomo Giannini
Il documento intitolato « La cascina design di Alberto Alessi » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.