Nevrosi - Definizione

Con il termine generico nevrosi si indicano in psichiatria tutte quelle malattie che si caratterizzano da problemi al funzionamento del sistema nervoso dell’individuo, senza che una causa anatomica ne sia la causa. Il termine è stato sostituito da poco con il concetto di problemi d’adattamento.

In questi casi il paziente è sempre cosciente del suo problema, a differenza della psicosi, dove egli non pensa di essere malato e dove le alterazioni del comportamento sono maggiori. La persona compita da nevrosi ha un vero e proprio disagio a liberarsene, malgrado la sua volontà a provarci di frequente. Tra le nevrosi, si distingue la nevrosi fobica, che si caratterizza da un oggetto, una cosa presente (ad es. la paura dei ragni, aracnofobia, agorafobia, paura degli spazi aperti, o il suo contrario la claustrofobia) dalla nevrosi ossessiva definita spesso in gergo, problemi ossessivo-compulsivi. Per la cura, o meglio dire, la risoluzione di questo tipo di problemi vengono messe in atto delle tecniche psicologiche definite cognitivo-comportamentali.

Il documento intitolato « Nevrosi - Definizione » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.