Acne neonatale: cause e cura

Fai una domanda
L’acne neonatale si manifesta nei primi due mesi di vita e non ha alcun legame con l’allattamento al seno. Eccone le cause ed i rimedi farmacologici e naturali.



Quanto dura l’acne neonatale

L’acne neonatale colpisce i neonati tra il momento della nascita e i primi due mesi di vita. Questo disturbo si manifesta con dei piccoli brufoli che appaiono sul volto e sul collo del soggetto, colpendo in particolare le gote a la fronte. Di norma questo disturbo è destinato a sparire da sé entro un mese.

Cause

La causa dell’acne neonatale è un’eccessiva produzione di sebo che avviene a fine gestazione. Alla fine della gravidanza l’apporto di ormoni più importante della mamma ha per effetto una forte stimolazione delle ghiandole sebacee.

Rimedi

Di norma l’acne neonatale tende a scomparire da solo. Si tratta, infatti, di un normalissimo fenomeno transitorio. Per questo motivo non è necessario utilizzare prodotti anti-acne o sostanze chimiche che possono solo danneggiare la pelle ancora delicata del neonato. Tutto ciò che, invece, si può fare è detergere delicatamente la pelle del viso del neonato con dell’acqua una volta al giorno e asciugare tamponando. Altro consiglio utile è quello di applicare un po’ di latte materno sulle bollicine di acne formatici, poiché, grazie alla sua azione antinfiammatoria, tende a far regredire l’acne.