Fistola gengivale

Fai una domanda
La fistola è una escrescenza sanguinante gengivale dovuta ad una infezione che di solito si trova sulla gengiva e causa dolore, inoltre può diffondersi ai tessuti vicini.

Cause

A favorire l’infezione sono una serie di fattori, come una cattiva o incompleta igiene orale, con accumulo di tartaro e residui (e, di conseguenza, batteri). Ma può essere anche il risultato di una, anche piccola, lesione a seguito di un intervento odontoiatrico. Infine, la formazione è favorita da un eccesso di fumo e alcool che alterano il ph del cavo orale e aumentano la sua secchezza, oppure può essere favorita da un sistema immunitario debilitato.

Fistola gengivale senza dolore

In alcuni casi la fistola è asintomatica, quindi il dolore previene quando l’infezione si estende originando complicazioni importanti e dolorose. Infatti, se non anticipata da alcun campanello di allarme come bruciore, fastidio o vero e proprio dolore, si rischia di non identificarla per tempo, lasciando che si diffonda a tessuti vicini.

Fistola gengivale, come curarla?

Il dentista, una volta diagnosticato il problema, proporrà una cura che varia a seconda del caso e del grado di infezione. Generalmente, comunque, si parte dal drenaggio del pus, in casi più estesi si dovrà procedere alla devitalizzazione del dente, ripulendo poi i vari canali. Infine, in alcuni casi sarà prevista un terapia antibiotica.


Foto: © Ion Chiosea - 123RF