Budesonide: scheda tecnica del principio attivo

Fai una domanda
La budesonide è un glicocorticoide di sintesi, che entra nella composizione di numerosi farmaci antinfiammatori. Ecco una scheda tecnica con indicazioni, proprietà ed effetti collaterali di questo principio attivo.


Budesonide aerosol, soluzione orale o iniezione nasale

La budesonide è una sostanza attiva utilizzata soprattutto nel trattamento dell’asma severo dei bambini e delle riniti non infettive, ma che può anche essere impiegata per prevenire la poliposi nasale. In alcuni casi può anche essere prescritta nel corso di riacutizzazioni della malattia di Crohn, perché permette un effetto antinfiammatorio sulla mucosa intestinale. Questo glicocorticoide può essere somministrato per via orale, per aerosol o per iniezione endonasale.

Proprietà

La budesonide possiede proprietà antinfiammatorie particolarmente efficaci sulla mucosa bronchiale. Somministrata per aerosol è particolarmente indicata nel trattamento base della patologia asmatica. Questo principio attivo non deve essere impiegato per alleviare la crisi asmatica acuta poiché la sua azione non è a rilascio rapido.

Farmaci a base di budesonide

La budesonide è in commercio con diverse marche di numerosi laboratori: Aircort® (compresse monodose o come inalatore) Budesonide® (polvere per inalazione), Biden® (unguento), Eltair® e Kesol® (spray nasale), Rhinocort® (polvere nasale) e Rafton (compresse gastroresistenti). 


Controindicazioni ed effetti collaterali

L’utilizzo di un farmaco contenente budesonide è controindicato in caso di ipersensibilità alla sostanza attiva o ad uno degli eccipienti del farmaco. I principali effetti collaterali, che possono manifestarsi durante la terapia con budesonide sono irritazioni del naso, della bocca o della gola, tosse, mal di gola, epistassi, vertigini o eruzioni cutanee. Più raramente sono stati riportati edema di Quinke o disturbi del comportamento nel bambino. In caso di difficoltà respiratorie sospendere il trattamento.