0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Tampone uretrale

Il tampone uretrale è un prelievo delle secrezioni provenienti dalla porzione iniziale dell'uretra. Si tratta di un esame abbastanza comune e che viene prescritto indistintamente a uomini e donne, anche se la preparazione e l’esecuzione è ovviamente leggermente diversa.


A cosa serve

L’esame serve a identificare alcune forme di infezioni del tratto urinario, come la Clamidia o la Candida. Fa anche parte del gruppo di esami di controllo in gravidanza, quindi la richiesta da parte del medico non deve allarmare.

Come si fa

l tampone non è altro che una sottilissima asta in alluminio, lunga una ventina di centimetri, sulla cui estremità si trova un batuffolo di cotone. Il medico inserisce il tampone nell’uretra e lo gira delicatamente, per raccogliere materiale utile all’esame.

Preparazione

Tra le indicazioni da tenere a mente per evitare che il valore dell’esame sia in qualche modo sfalsato, c’è quella di evitare i rapporti sessuali nelle 24 ore prima dell’esame, smettendo eventuali cure antibiotiche (avvertendo preventivamente il medico curante) circa una settimana prima del test. Allo stesso modo è bene smettere con anticipo eventuali irrigazioni vaginali, ovuli e altri trattamenti locali. Bisogna infine evitare di urinare nelle due ore che precedono l’esame.

Tampone femminile

Nelle donne il tampone viene inserito nel urinario femminile solitamente senza complicazioni, ed è spesso richiesto, oltre che profilassi in gravidanza, anche per verificare la presenza di eventuali cisti nella vescica.

Tampone vaginale e tampone cervicale

Non bisogna confondere l’esame con altri due tamponi femminili, che sono invece eseguiti per verificare eventuali processi infettivi a carico della vagina o della cervice uterina. Di conseguenza i tamponi saranno eseguiti a livello vaginale e cervicale, rispettivamente.

Tampone maschile

Nell’uomo il bastoncino del tampone dovrà spingersi fino ad un paio di centimetri lungo il meato, quindi si chiederà al paziente stesso di tenere il pene, per limitare il fastidio, e spesso di procedere ad una leggera “spremitura” per migliorare la sensibilità dell’esame.

Dolore

Il tampone uretrale nella donna solitamente non è fastidioso mentre nell’uomo spesso può provocare un poco di dolore per via della necessità di spingere internamente il tampone per alcuni centimetri.

Positivo

Quando l’esito del tampone uretrale è positivo, ad esempio alla candida, il medico deciderà quale sarà la terapia (solitamente antibiotica) da seguire per trattare l'infezione in corso.

Costo

In regime privato, il tampone uretrale costa circa 30-35 euro, a seconda delle strutture dove l’esame viene praticato.

Foto: © nerthuz - 123RF

Potrebbe anche interessarti

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo