Sudorazione notturna

Frequenti nella donna in differenti stadi della sua vita, i sudori notturni (o sudorazioni notturne) sono un sintomo d’origine ormonale generalmente benigno. Possono anche colpire uomini e donne in un quadro di patologie più o meno gravi. Le sudate notturne (o vampate di calore notturne) si manifestano con sudorazione improvvisa, che può traspirare sia dalle lenzuola che dai vestiti durante il sonno. La rapidità e il suo carattere eccessivo possono indicare un’origine patologica.


Sudorazione notturna - Cause

Prima di provvedere ad un consulto medico assicurarsi di non essere in camere molto calde o di vestire indumenti pesanti. In caso di cure mediche questi potrebbero essere causati da effetti secondari, in tal caso è bene chiedere l’avviso del medico curante.

Sudorazione improvvisa - Cause ormonali

Durante il ciclo mestruale femminile, le vampate di calore notturne possono sopraggiungere in due momenti particolari: durante il periodo premestruale e all’arrivo delle mestruazioni. Queste si manifestano con delle sensazioni di caldo/freddo brevi, accompagnate a volte da sudorazioni, anche notturne. Queste sudorazioni corrispondono alla fase del ciclo in cui il tasso d’estrogeno è più basso.

Le vampate e i sudori sono dei sintomi tipici della menopausa, che si possono manifestare sia di giorno che di notte. Una sudorazione notturna eccessiva può compromettere il sonno, interrompendolo e incidendo alla qualità di vita. Questi sintomi sono uno dei motivi più frequenti di consulto medico per donne in menopausa. A fine di attenuare questo genere di sintomi vengono attuati dei trattamenti, che prevedono un cambio della dieta alimentare (diminuzione di bevande calde, caffè, alcool, cibo speziato); esercizio fisico e rilassamento e una terapia ormonale (una combinazione di estrogeni e progestinici). Raramente, e a seconda dei casi, possono essere somministrati alcuni antidepressivi e farmaci per l’ipertensione.

Cause non organiche

Le cause non organiche delle sudorazioni notturne riguardano in prevalenza gli incubi, lo stress e fasi dello stress post-traumatico, sindrome da stanchezza cronica, l’arresto di fumo, alcool e cannabis; alcune terapie farmacologiche e un’alimentazione particolare, come quella molto speziata, piccante. Le sudorazioni notturne necessitano di un consulto medico se ripetute e non giustificate. Esse infatti sono associate ad altri sintomi (nella gran parte dei casi) e possono essere un segnale di malattie gravi (infezioni o cancerogene) come ad esempio leucemia linfatica cronica (tumore del sangue), la malattia di Hodgkin (tumore dei linfonodi), pleurite, pielonefrite cronica, la tubercolosi, il virus HIV e l'ipotiroidismo.

Altre cause note riguardano: l’iperidrosi idiopatica (produzione di sudore eccessivo senza una ragione medica chiaramente identificata), malattia da reflusso gastroesofageo (GERD), apnea del sonno.

Foto: © lenetstan - Shuttertock.com

Potrebbe anche interessarti

L'articolo originale è stato scritto da p.horde. Tradotto da ClaudiaScarciolla. Ultimo aggiornamento 10 ottobre 2016 alle 13:52 da MarziaChiriatti.
Il documento intitolato « Sudorazione notturna» dal sito Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.