0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Tacchi comodi: che modello scegliere?

Delle scarpe con tacco comode sono un sogno? Assolutamente no perché esistono alcuni modelli più comodi degli altri. Ecco qualche consiglio utile.

Tacchi comodi? Basta scegliere il modello giusto privilegiando i materiali traspiranti, le suole in gomma e ricordandosi di non superare (mai) la vetta degli 8 centimetri.


Tacchi comodi, sogno o realtà? La risposta giusta - per la gioia delle fashioniste e delle amanti del comfort - per fortuna è la seconda visto che, anche tra le proposte di accessori più modaioli, esistono molti modelli comodi e chic. L’importante, al solito, è saper scegliere ed essere in grado di destreggiarsi tra altezze, suole e materiali: ecco qualche consiglio utile.

Scarpe con tacco comode: suola e altezza 

Il primo suggerimento - specialmente per le neofite del genere - è quello di prestare attenzione alla suola che, per garantire più confort alle scarpe col tacco, sarà da preferire in gomma, un materiale meno scivoloso del cuoio e quindi più adatto ad assicurare aderenza al terreno. Per quanto riguarda invece la texture della scarpa vera e propria il consiglio è quello di scegliere materiali il più traspiranti possibile. Voglia di star comode a tutti i costi? Meglio allora limitare i propri sogni di altezza ben prima del "famigerato" tacco 12, fermandosi (al massimo) a un tacco 8 e facendo attenzione a non farsi ingannare dal plateau che, sì, regala qualche centimetro ma non necessariamente è sinonimo di maggiore stabilità. Stabilità che, invece, è garantita da suolette pensate ad hoc con cuscinetti e rigonfiamenti strategicamente collocati su tutta la pianta del piede. 

Scarpe comode eleganti

E anche se - indubbiamente - le zeppe (ormai ampiamente sdoganate anche nelle declinazioni invernali) sono storicamente la garanzia della comodità per le amanti della “vita in alta quota”, attenzione però che quando queste superano le altezze consentite (sempre i famosi 8 centimetri) anche la suola intera può dare qualche difficoltà, specialmente quando ha una disegno più sottile. Se le zeppe, però, proprio non piacciono via libera ai tacchi larghi, più pratici rispetto agli omologhi a spillo, a patto che questi si dimostrino stabili fin dalla prima prova. Garanzia di comodità anche una punta leggermente più larga (anche se a punta come impongono i diktat modaioli di oggi) e, soprattutto, il cinturino alla caviglia: le ankle strap, infatti, fermando la parte superiore del piede, sono una garanzia di comodità anche se, val la pena di ricordarlo, mal si adattano all’abbinamento con minigonne e shorts

Copyright foto: belchonock/123rf
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo