0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Esplorazione rettale - Definizione


Definizione

L’esplorazione rettale è la prima tappa nella ricerca di un cancro alla prostata. L’esame consiste nell’esaminare la prostata palpandola col dito attraverso la parete del retto. Il medico introduce il suo indice ricoperto di un guanto nell’ano del paziente. L’indice del medico esamina il volume, la consistenza e la regolarità della prostata.
L’esplorazione rettale è in grado solamente di identificare dei tumori palpabili.

PSA

Questo esame permette a volte di individuare un cancro perfino quando il valore del dosaggio sanguigno del PSA è considerato normale. Questo antigene prostata-specifico permette di evocare la diagnosi e di sorvegliare l’evoluzione del cancro della prostata.

Indicazioni

L’esplorazione rettale è prima di tutto raccomandata agli uomini di più di 50 anni. Viene loro consigliato di effettuarlo una volta all’anno con lo scopo di individuare un’eventuale nel suo stadio più precoce. È inoltre consigliato a coloro che hanno un parente che ha già avuto un cancro alla prostata e a coloro che possono averne uno.
Il documento intitolato « Esplorazione rettale - Definizione » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.