0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Massaggi sexy: come si fanno

Il massaggio sexy è uno dei momenti più intimi di una coppia: se fatto con intenzione e senza aspettarsi nulla in cambio regala (anche) sorprese hot. Ecco come farlo. 

Durante il massaggio sexy si possono stimolare diverse zone erogene.


Le parole d'ordine prima d'iniziare un massaggio sexy sono: non aspettarti nulla in cambio e dedica anima e corpo al partner. Quello che otterrete in cambio vi ripagherà dell’impegno. E dell’intenzione, perché, come spiega la sessuologa Barbara Florenzano, "È importante avere dentro di sé una forte dose di motivazione e di voglia di fare proprio quel massaggio a lui. La migliore tecnica, senza l'aggiunta di una certa predisposizione d'animo, non basta". In che modo? Concentrando l'energia: "Bisogna avvertirla dentro di sé e immaginare che provenga dal centro del proprio corpo. Quando c'è questa consapevolezza, il coinvolgimento arriva eccome all'altra persona. Anche se usiamo solo le mani".

Massaggio sensuale: la giusta atmosfera (e mise)

Perciò concentratevi ancora prima di iniziare creando la giusta atmosfera: luci soffuse, meglio se lumi di candele profumate agli oli essenziali, musica di sottofondo scelta con cura, una morbida coperta e un lenzuolo di lino su cui eseguirete il massaggio hot (la superficie deve essere rigida) e infine cuscini sparsi per terra (per il dopo). Anche una mise sexy contribuisce a creare il clima speciale per i massaggi: "L'eccitazione degli uomini passa molto attraverso il senso della vista, il fiore all'occhiello di un massaggio sensuale eseguito da una donna può risiedere nella sua mise. Per esempio, un uomo può eccitarsi molto se la sua compagna lo massaggia con indosso una lingerie sexy. O anche tutta nuda, ma con i tacchi" suggerisce la sessuologa. 

Massaggi hot: oli essenziali e movimenti lenti

Quando siete pronte, fate sedere il partner con le gambe incrociate e inginocchiatevi, davanti a lui: iniziate cospargendolo di oli essenziali, fondamentali per ammorbidire la pelle e accendere i sensi: per lei di ylang ylang, alla rosa o al patchouli; per lui di pino, allo zenzero o al sandalo. Mentre li stendete sul corpo del partner accompagnate i movimenti lenti, delicati ma decisi - una delle qualità essenziali dei massaggi è il ritmo nell'esecuzione e la sincronia dei respiri - non lesinate baci e sussurri sensuali. Ricordate, il tocco fa la differenza: le mani devono essere calde e idratate, ben rilassate e aperte (la pressione va fatta con le dita ben distanziate e i palmi, i pollici vanno usati alla fine, per evitare di stancare troppo presto le mani). 

Il primo obiettivo dei massaggi sensuali è spazzare via le tensioni per far spazio al piace: "per lasciarsi andare - spiega ancora l’esperta - non bisogna avere pensieri e preoccupazioni per la testa. Ma neanche stanchezza e stress a livello fisico". Dalla teoria alla pratica: "tornano utili i massaggi da fare sul collo, sul trapezio e lungo tutta la schiena. Massaggi da poter fare anche con le nocche delle dita", così come quelli volti a stimolare le zone erogene. L'importante è ascoltare il partner: "Se appare particolarmente stanco o nervoso e lascia intendere di non voler ricevere massaggi o premure simili, è meglio non insistere. Un massaggio può rilassare (e poi eccitare) solo chi ha voglia di riceverlo" ricorda Florenzano. 

Copyright foto: stockyimages/123RF

Potrebbe anche interessarti

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo