0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Shatush biondo: tutti i segreti del Reverse Ombre Hair

Il Reverse Ombre Hair è una variante dello shatush biondo ed è amatissimo dalle star. Ecco tutti i segreti per adattarlo alla propria capigliatura.

Per un look originale si può optare per la variante al contrario dello shatush biondo, il Reverse Ombre Hair, come quello sfoggiato da Beyoncé.


Cosa c'è di più azzeccato dello shatush biondo per dare luce ai capelli? Quello al contrario come Beyoncé! La tecnica di decolorazione più amata dalle star e dalle beauty addicted è un must che ogni donna con una capigliatura castana ha provato almeno una volta. Per dare un tocco di originalità ad un trend così diffuso, però, si può optare per la versione Reverse Ombre Hair, sfoggiata dalla cantante americana, che regala sfumature di colore più chiare alle radici e toni scuri sulle punte. Ecco come copiarlo e a chi sta bene.

La tecnica

Per riprodurre il Reverse Ombre Hair, si usa la stessa tecnica dello shatush biondo: si divide la capigliatura in 5 ciocche e si cotonano spazzolando 5-6 volte con un pettine a denti stretti. A differenza dello shatush classico, però, le ciocche vanno tinte di due tonalità più scure del colore naturale, piuttosto che decolorate.

Shatush al contrario su capelli biondi

Chi ha i capelli biondi ed una base già molto chiara può decolorare le radici fino ad ottenere un biondo platino. Le punte, invece, hanno bisogno di essere scurite, ma con una tonalità che crei un contrasto non eccessivo. La colorazione più adatta in questo caso è un biondo miele, delicato e dall'effetto molto naturale. Questo tipo di shatush biondo ben si adatta a chi ha la carnagione molto chiara.

Shatush biondo al contrario su capelli castani

Chi ha i capelli castano chiaro, invece, può optare per due tonalità chiave: il biondo ramato sulle radici e quello cioccolato sulle punte. Questo tipo di shatush biondo è perfetto per le donne dalla carnagione olivastra, messa in risalto dalle sfumature calde del rame o del caramello. Anche qui l'importante è non esagerare con il contrasto tra i toni scuri e quelli chiari, per evitare il rischio di avere una capigliatura totalmente bicolore.

Quando evitare lo shatush biondo al contrario

Se si ha una carnagione chiara e fredda, accompagnata da capelli neri o castano scuro, è meglio evitare lo shatush biondo, soprattutto se al contrario. Schiarire, infatti, un colore naturale così intenso, non solo rovinerebbe la capigliatura, ma donerebbe anche un aspetto trasandato e malaticcio. Meglio non rischiare ed optare per uno shatush rosso, più adatto ai capelli scuri.

Copyright foto: Kika Press

Potrebbe anche interessarti

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo