0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Intestino tenue - Definizione

Fai una domanda

Definizione

L’intestino tenue è la parte dell’apparato digerente che inizia nello stomaco e termina col colon. Si tratta di una specie di canale ritorto a percorso serpeggiante all’interno dell’addome per molti metri.

Lunghezza

La lunghezza dell’intestino tenue va dai 2 fino a 3 metri. È tuttavia da notare che esso misura quasi 7 metri nelle persone decedute, tenendo conto dell’assenza di tono muscolare.

Composizione

L’intestino tenue è composto da 3 segmenti successivi: il duodeno, il solo dei tre segmenti a struttura fissa, è lungo circa 25 centimetri ed ha delle connessioni con il pancreas. Seguono il digiuno e l’ileo, segmenti a struttura mobile e che misurano in media sei metri.

Ruolo

Il ruolo dell’intestino tenue è quello di continuare la digestione degli alimenti cominciata nello stomaco dove sono stati mescolati al succo gastrico, e soprattutto di assorbire le sostanze nutritive, funzione facilitata dalla sua lunga e grande superficie di assorbimento. L’insieme della superficie delle sue pareti è stimata a più di 200 m2 ed è ricoperta da pieghettature circolari di villi e microvilli che facilitano l’assorbimento delle sostanze nutritive dalla mucosa intestinale e il loro passaggio nella circolazione sanguigna.