Brividi di freddo: cause e sintomi

I brividi di freddo possono presentarsi in diverse situazioni. Si tratta di un sintomo che può avere diverse cause. Scopriamo quali.


Cosa sono i brividi di freddo

I brividi di freddo sono un sintomo con finalità fisiologica dovuto a contrazioni dei muscoli. Grazie ai brividi si stimolano estesi gruppi muscolari superficiali corporei in modo da veicolare più sangue agli organi interni per assicurarne una temperatura ottimale di funzionamento.

Brividi e malattie

Altro è il discorso dei brividi in corso di malattie infettive febbrili, in questo caso i brividi non hanno una finalità fisiologica, ma sono dovuti ad un’alterazione dei centri di termoregolazione indotta dall’infezione e sono seguiti sempre da un innalzamento della temperatura corporea.

Cause e sintomi

Le cause dei brividi possono essere diverse. Possono infatti essere causati dal freddo o essere il sintomo di malattie infettive, sforzi intensi, traumi psichici e forti emozioni.
Per quanto riguarda i sintomi invece sono caratterizzati da sensazione di freddo intenso accompagnata da tremori ed orripilazione (pelle d’oca). Se la causa è infettiva spesso sono accompagnati da febbre.

Brividi di freddo senza febbre

Brividi di freddo senza febbre accompagnati da un senso di spossatezza possono manifestarsi in condizioni di ansia, disidratazione e perdita di sali minerali. Potrebbe trattarsi dell’espressione di una sindrome influenzale, ipertiroidismo, ipotiroidismo,anemia, ipoglicemia, reazioni allergiche, malnutrizione, stress e menopausa.

Brividi di freddo in gravidanza

Molte donne lamentano sensazione di freddo e brividi in corso di gravidanza. Questo fenomeno è normale e transitorio all’inizio della gestazione poiché dovuto ai cambiamenti ormonali tipici di questa condizione. Tuttavia, se i brividi dovessero persistere oltre i primi tempi vanno indagate altre cause, poiché bisogna tener presente che per una debolezza del sistema immunitario la donna gravida è più esposta a patologie infettive.

Brividi di freddo e tiroide

Brividi di freddo improvvisi e notturni possono essere sintomo di ipotiroidismo. Tuttavia per orientare la diagnosi in tal senso devono essere presenti altri sintomi come stipsi, depressione, affaticamento e aumento di peso. Anche l’ipertiroidismo può manifestarsi con brividi di freddo improvvisi, in tal caso i sintomi concomitanti sono, contrariamente all’ipotiroidismo, irritabilità e perdita di peso.

Brividi di freddo dopo mangiato: perché?

Normalmente dopo un pasto l’organismo attua un meccanismo di vasocostrizione superficiale che serve a veicolare più sangue verso gli organi (intestino, pancreas e fegato) coinvolti nel processo digestivo. Questo processo può causare una sensazione di freddo dovuta alla riduzione della temperatura corporea esterna o addirittura brividi nel caos in cui il pasto sia stato copioso. In caso di pasti abbondanti può contribuire all’insorgenza di brividi uno stimolo vagale a partenza dallo stomaco molto pieno.

Brividi di freddo improvvisi

I brividi di freddo improvvisi possono essere espressione di tutte le patologie esposte in precedenza. Più frequente è la loro insorgenza in menopausa a precedere le vampate di calore e come sintomo di disagio psichico (fanno parte del corteo sintomatologico delle crisi di panico) o di distiroidismo.

FOTO:©Rui Santos/123RF

Potrebbe anche interessarti

Pubblicato da AnnaBellini. Ultimo aggiornamento 9 febbraio 2018 alle 15:14 da GraziaFontana.
Il documento intitolato «Brividi di freddo: cause e sintomi» dal sito Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.