0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Pino silvestre: proprietà terapeutiche

Il pino silvestre è un albero originario della famiglia delle Pinaceae. Questa conifera è originaria dell’Europa (Francia e Norvegia) e dell’Asia. È facilmente riconoscibile per via della sua corteccia bruna e poiché misura generalmente una ventina di metri di altezza.


Proprietà terapeutiche

Il pino silvestre è un albero dalle virtù antisettiche e decongestionanti, infatti agisce particolarmente sulle vie respiratorie come fluidificante. Il suo utilizzo è indicato nel trattamento della tosse, del raffreddore, della sinusite, della faringite, della rinite e della bronchite. Il pino silvestre si annovera tra le piante medicinali della farmacopea italiana.

Parti utilizzate della pianta

I germogli e i rami del pino silvestre possono essere utilizzati nella fitoterapia.

Precauzioni e controindicazioni

L’utilizzo del pino silvestre è sconsigliato alle donne in stato di gravidanza o di allattamento.

Effetti collaterali indesiderati

Sono pochi gli effetti collaterali provocati dal pino silvestre all’eccezione del rischio di irritazione cutanea.

Prudenza

Se si segue una cura medica, è opportuno precisarlo al medico o al farmacista prima della prescrizione di un trattamento fitoterapeutico. Inoltre, se i sintomi persistono o si aggravano, conviene effettuare un consulto d’urgenza al proprio medico curante.


Foto: © Nadezhda Nesterova - Shutterstock.com
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo