Tonsille gonfie: sintomi e rimedi

Fai una domanda
Le tonsille gonfie (o tonsillite) sono un disturbo comune nel quale i cuscinetti presenti nella parte posteriore della gola si gonfiano e si infiammano.


Sintomi delle tonsille gonfie (con o senza febbre)

Le tonsille sono dei cuscinetti (che nei bambini fungono da protezione) presenti all’interno della bocca, all’altezza della gola. Può capitare che questi cuscinetti si infiammino e si gonfino, portando con sé difficoltà nella deglutizione, dolore e tosse. Altri sintomi che possono manifestarsi (non necessariamente) sono febbre, presenza di placche, di pus, mal di testa, malessere generalizzato, stanchezza e raucedine.

Rimedi

Per combattere le tonsille gonfie bisogna trovare il rimedio specifico legato alla causa. Di norma si distinguono una causa virale (un virus), che viene trattata con farmaci da banco o antivirali, o una batteriologica (un batterio) riconoscibile da febbre ad alte temperature, che comporta quindi l’impiego di un trattamento antibiotico. È possibile, inoltre, trovare in commercio degli spray appositi per il trattamento della tonsillite.

Tonsille gonfie nei bambini

L’ingrossamento delle tonsille è un disturbo molto comune soprattutto nei bambini di un’età compresa tra i 3 e i 6 anni. Questo ingrossamento non è quasi mai accompagnato da placche ed è essenzialmente dovuto al fatto che nei più piccoli le tonsille sono il primo bersaglio di infezioni respiratorie. A partire dai 6 anni, di norma la possibilità di tonsillite nei bambini tende a diminuire considerevolmente a causa delle difese immunitarie ormai più forti.