Tumore al colon: sintomi, cause e sopravvivenza

Fai una domanda
Il tumore al colon presenta alcuni sintomi da non sottovalutare e le cause possono essere genetiche o date da una cattiva alimentazione.


Sintomi

Il tumore al colon è nella maggior parte dei casi un adenocarcinoma, un tumore maligno che nasce dalle cellule epiteliali della mucosa intestinale. I sintomi che devono mettere in allarme sono un improvviso dimagrimento senza apparente motivo, presenza di sangue nelle feci, dolore addominale diffuso al lato destro, dispnea e anche una stanchezza eccessiva. Questi i sintomi da tenere più in considerazione e che spesso, però, possono essere causati anche da patologie meno gravi.

Cause

Il tumore al colon può essere causato da un'alimentazione sbagliata. Cibi molto grassi ed una dieta ricca di proteine animali e povera di fibre, contenute in frutta e verdura, aumentano il rischio di sviluppare masse maligne all'interno del colon. L'abuso, poi, di alcolici alza di molto il fattore di rischio. L'alimentazione, però, non è l'unica causa: anche i fattori genetici giocano un ruolo importante tra le cause di tumore al colon. Chi ha in famiglia, infatti, un parente stretto che ha sviluppato una massa maligna in questo tratto del corpo prima dei 50 anni, ha maggiori possibilità di presentare la stessa patologia. Quindi è bene tenere sempre sotto controllo la situazione. Infine una vita sedentaria e patologie intestinali come Morbo di Chron e coliti ulcerose possono essere causa di questa grave malattia.

Sopravvivenza

Nel mondo occidentale il tumore al colon è uno delle maggiori cause di mortalità. Insieme al tumore al pancreas, alla mammella e alla prostata è tra i più aggressivi, spesso perché non viene diagnosticato in tempo. Essendo, infatti, i sintomi molto diffusi anche in altre patologie meno serie, il rischio di diffusione prima che venga scoperto è molto alto. Se, però, grazie alle misure di prevenzione, come la colonscopia, può essere fermato in tempo, rimuovendo chirurgicamente la massa tumorale e trattando con radioterapia o chemioterapia.

© Roberto Biasini-123RF