1
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Tumore al pancreas: sintomi, diagnosi e prognosi

Come malattia grave ma relativamente rara, il cancro al pancreas è associato a numerosi fattori di rischio. Ecco le sue manifestazioni caratteristiche, la modalità di diagnosi e le cure.


Dove si trova il pancreas e a cosa serve

Il pancreas è la ghiandola addominale situata dietro lo stomaco sopra i reni, formata da due parti che presentano due differenti funzioni: la parte esocrina, responsabile della produzione di enzimi necessari per la digestione; e la parte endocrina , responsabile della produzione di vari ormoni, tra cui l'insulina, che consente la regolazione del livello di glucosio nel corpo.

Cancro al pancreas

Il cancro al pancreas è relativamente raro e colpisce, nella stragrande maggioranza dei casi, la parte endocrina dell'organo.

Fattori di rischio

Fattori genetici ed ereditari

Sono fattori predisponenti: antecedenti familiari (parenti di primo o secondo grado), mutazione genetica (causata da geni specifici KRAS, p53 et p16), a causa di una sindrome dei nervi nevi displastici o sindrome di Peutz-Jeghers, pancreatite (cronica), cancro colon rettale ereditario.

Altri fattori di rischio

Il fumo, il consumo eccessivo di alcol, l'età (la maggior parte dei tumori pancreatici vengono diagnosticati tra i 60 ei 80 anni), l'obesità e il diabete sono fattori di rischio aggiuntivi.

Screening

Realizzato da equipe specializzate, lo screening dei pazienti ad alto rischio è un elemento importantissimo per prevenire l’avanzamento dello stadio del tumore al pancreas.

Sintomi tumore al pancreas

Il cancro al pancreas può causare ittero, accompagnato da prurito, perdita di peso improvvisa, forti dolori addominali, che possono irradiarsi verso i lati del torace o posteriormente sul dorso (a causa della pressione del tumore in organi vicini), grasso nelle feci, disturbi digestivi che si manifestano con nausea, diarrea o vomito, dolore al petto o mancanza di respiro relativa a coaguli di sangue (trombosi venosa), manifestazioni tipiche di chi ha il diabete, lipodistrofia e segnali che evocano un’infiammazione del pancreas .

Diagnosi

La diagnosi viene effettuata con test clinici a seguito della presenza dei sintomi, di cui sopra, poi associati a test degli ultrasuoni e/o TAC che consentono di rilevare la presenza di un tumore. La risonanza magnetica (MRI), l'ecografia endoscopica ed endoscopica retrograda opacizzazione dei dotti pancreatici (ERCP) possono essere anch’essi prescritti. L'eco-endoscopia consente anche di realizzare una biopsia del pancreas, al fine di confermare la diagnosi.

Cura

Il trattamento specifico per curare il tumore al pancreas cambia a seconda dei casi. Si può procedere operando il paziente in maniera chirurgica, (esportando dunque il tumore, a patto che esso sia limitato e senza metastasi); trattamento di chemioterapia o radioterapia (pre-intervento e soprattutto per trattare tumori avanzati e non operabili). La giusta decisione viene presa al cospetto di una commissione formata da diversi specialisti. Per alleviare i dolori sintomatici vengono prescritti anche analgesici o farmaci a base di morfina. La prognosi e il tipo di cura dipendono dallo stadio del tumore.

Prognosi

I soggetti affetti da tumore al pancreas hanno un’aspettativa di vita è inferiore al 5% a cinque anni dalla diagnosi. Il fattore età gioca anche un ruolo rilevante (sopra i 55 anni la prognosi si accorcia).


Foto: © BlueRingMedia - Shutterstock.com
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo